in

Maserati: 25 mila unità vendute nel primo semestre del 2017

Il brand è chiamato ad un ulteriore miglioramento per raggiungere il target di 55 mila unità vendute all’anno

Il rilascio dei dati finanziari del secondo trimestre da parte di FCA è anche l’occasione per fare il punto della situazione sul programma di crescita di Maserati, il brand di lusso del gruppo che sta vivendo un periodo di transizione con un costante incremento dei volumi di vendita in tutto il mondo. 

Tra aprile e giugno, Maserati ha consegnato in tutto il mondo poco più di 13 mila unità registrando una crescita netta rispetto alle quasi 7 mila consegnate nel corso del secondo trimestre del 2016. Questa forte crescita, che in termini percentuali è pari al +91%, segue gli ottimi dati del primo trimestre del 2017 in cui Maserati ha distribuito quasi 12 mila unità registrando una crescita del +89%. 

Unificando i dati dei primi due trimestri dell’anno in corso è possibile risalire ai dati del semestre. Nei primi sei mesi del 2017 Maserati ha distribuito in tutto il mondo circa 25 mila unità migliorando nettamente le 13 mila unità distribuite nel corso del primo semestre del 2016. Chiaramente il successo di Maserati è legato a doppio filo alla piena distribuzione internazionale del Maserati Levante. 

Il SUV prodotto a Mirafiori, infatti, ha debuttato sul mercato sul finire della primavera del 2016 e, quindi, il suo impatto sui dati del primo semestre dello scorso anno è stato minimo. Grazie al Levante, infatti, nel secondo semestre del 2016 il brand ha distribuito ben 28 mila unità in tutto il mondo. Ricordiamo che il target di Maserati per il 2017 è fissato in 55 mila unità vendute in tutto il mondo. Tra luglio e dicembre, quindi, il brand dovrà distribuire circa 30 mila unità per poter raggiungere gli obiettivi aziendali che per il 2018 prevedono un’ulteriore crescita sino a 70 mila unità.

I dati finanziari di Maserati relativi al secondo trimestre del 2017 mettono in evidenza ricavi netti per 1.074 milioni di Euro, in crescita del 85% rispetto ai dati dello scorso anno, EBIT adjusted pari a 152 milioni di Euromargine EBIT adjusted pari a 14,2%. Per Maserati si tratta del quarto trimestre consecutivo di margini in doppia cifra. 

Per i prossimi mesi, in casa Maserati si prevede il lancio della nuova Maserati Ghibli restyling, che potrebbe debuttare in autunno con un’anteprima al Salone dell’auto di Francoforte, e l’arrivo sul mercato dei restyling di GranTurismo e GranCabrio presentati pochi mesi fa. Ulteriori novità, come la variante ibrida del Maserati Levante, arriveranno sul mercato il prossimo anno con l’obiettivo di trascinare il brand verso le 70 mila unità vendute all’anno, il target dell’attuale piano industriale. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti. 

FCA: diffusi i risultati finanziari del secondo trimestre del 2017

Ferrari New Power 15 per 612 Scaglietti

Ferrari New Power 15: estensione di garanzia fino a quindici anni