in ,

Scadenza Rc auto Covid: occhio al rischio di pagare milioni di euro

Si torna a 15 giorni di tolleranza assicurativa

rca pagare

Rivoluzione scadenza Rc auto Covid. Prima della pandemia, la Rca valeva un anno. Avevi 15 giorni di tolleranza: potevi pagare entro i 15 giorni dalla scadenza. Esempio: scadenza 1 gennaio, pagavi entro il 15 gennaio. Per il coronavirus, col decreto Cura Italia e successivi, la tolleranza è diventata di 30 giorni. Esempio: scadenza 1 gennaio, pagavi per fine gennaio. Come il bollo auto. Ma adesso le cose sono cambiate: 15 giorni di tolleranza.

Scadenza Rc auto Covid: 2 batoste

Per chi dimentica di pagare la Rca e che la tollerenza è tornata di 15 giorni, dal 16° giorni non è in regola. La legge non ammette ignoranza. Due conseguenze.

  1. Se la Polizia ti ferma, multa di 849 euro, tagli di 5 punti della patente, sequestro dell’auto. L’organo accertatore ordina che la circolazione sulla strada della macchina sia fatta immediatamente cessare. La vettura va prelevata, trasportata e depositata in luogo non soggetto a pubblico passaggio. È senza Rca: in un box chiuso. Individuato in via ordinaria dall’organo accertatore o, in caso di particolari condizioni, concordato con il trasgressore.
  2. Chi causa un incidente senza Rca paga i danni di tasca propria. Non ha copertura assicurativa: quindi, senza compagnia a tutelare, lui è il solo responsabile. E se dà l’auto al coniuge o a un altro, qualora questi provochi un sinistro, il titolare del mezzo paga. Se c’è un tamponamento da 1.000 euro, si paga quella somma. Invece, se c’è un danno da 10.000 euro, le cose cambiano. Peggiorano in presenza di feriti: si arriva a centinaia di migliaia di euro. Milioni di euro per lesioni molti gravi e morti.

Meglio un alert di preavviso scadenza Rca

Il nostro consiglio è trovare un assicuratore bravo che vi invii puntualmente un alert via WhatsApp ed e-mail: Rca in scadenza. Comunque, segnate nel vostro calendario elettronico la data di scadenza. Per evitare batoste.