in

Sebastian Vettel: decisioni sul futuro rimandate ancora

Come era prevedibile, durante la conferenza stampa del giovedì Sebastian Vettel ha subito parecchie domande mirate a conoscere qualcosa in più sul suo futuro

Sebastian Vettel

Come tutti i giovedì che precedono un Gran Premio sono dedicati alla conferenza stampa che introduce i piloti e le loro sensazioni. Non è stato da meno ieri in Ungheria in cui i riflettori sono stati puntati, ancora una volta, su Sebastian Vettel in luogo della sua esclusione dai programmi Ferrari a partire dalla fine di quest’anno.

Le ipotesi di un futuro in Aston Martin, ovvero l’attuale Racing Point, si sono fatte sempre più insistenti durante questa settimana tanto da spingere le domande verso questa direzione. In ogni caso il tedesco è apparso molto vago ammettendo di non possedere ovvie novità sul suo prossimo futuro. Ovviamente non ha nemmeno confermato le insistenti voci di questi giorni. Ma ha anche parlato della Ferrari con cui dovrà convivere fino alla fine di quest’anno. Quando gli hanno chiesto dell’attuale stato di una Ferrari che pare arrancare, il tedesco ha detto che “è realistico ammettere che in questo momento stiamo lottando contro una grave mancanza di prestazione quindi non possiamo lottare per il podio, almeno in questo momento. Ma lavoriamo per cambiare la situazione. Non sappiamo bene gli effetti prodotti dagli aggiornamenti che abbiamo portato in Stiria perché l’avremmo dovuto capire proprio lì ma sappiamo che le nuove parti hanno funzionato. Penso che questo sarà un fine settimana interessante per noi” ha ammesso Sebastian.

Le voci rimangono tali

Quando invece si è giunti alle indiscrezioni del possibile contatto già avvenuto tra Sebastian Vettel e i vertici di Racing Point, con la possibilità che si possa sapere qualche cosa in più sul futuro del tedesco già a partire dal Gran Premio di Silverstone l’attuale pilota Ferrari ha ammesso che si tratta di voci e che non vuole mettere fretta ai suoi piani. “Le voci si chiamano così per un motivo. La situazione attuale rispetto a quella dell’Austria non è cambiata di molto. Non ho altre notizie da darvi. Se mi chiedete della Racing Point penso che tutti ne parlano in questo momento perché in questi primi due appuntamenti sono stati impressionanti in pista. Ma sulla mia situazione non ci sono altre notizie. Mi servirà del tempo. Devo prendere la giusta decisione per il mio futuro e quando avrò qualcosa da annunciarvi lo farò. In questa fase gli scenari sono diversi: dal continuare nel 2021, al prendermi una pausa e fino a smettere completamente. Deciderò con calma, non sono sotto pressione” ha detto Vettel.

Vettel

Intervenendo ancora sulla questione legata all’Aston Martin, vista effettivamente da molti come l’unica possibilità di rimanere nel giro anche nel 2021, Vettel ha detto: “ci sono sicuramente un paio di modi di vedere questa situazione. Ci sono le informazioni sui contratti in essere ma sono già in giro da qualche anno. In Formula 1 non bisogna mai essere certi, le cose cambiano ma prenderò una decisione con calma” ma ha escluso un possibile ritorno in Red Bull “hanno già due piloti e non è una sorpresa”.

Infine Vettel ha ammesso che non ha bisogno di un intermediario per contattare una squadra, visto che “sono qui da un po’ di anni e ci si conosce un po’ tutti” aggiungendo quindi che attualmente con Racing Point “non c’è molto di più che qualche discorso. Ci sono molte chiacchiere: ci sono fasi preliminari e poi si può andare più nel concreto, ma ancora non rientro in questa fase”. Aspettiamo.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento