in

Per Briatore manca un leader alla Ferrari: ”Fanno ripetutamente errori”

Secondo Flavio Briatore il problema della Ferrari è che manca un vero leader che metta in riga i piloti

Flavio Briatore

La gara della Ferrari è finita presto nel gran Premio della Stiria dopo che Charles Leclerc ha commesso un grave errore danneggiando la sua auto e quella del compagno. La pressione sulla Ferrari è intensa in questo momento. Gli italiani non vincono un titolo mondiale da quando Kimi Raikkonen ha trionfato nel 2007. Negli ultimi anni la Mercedes è stata costantemente troppo forte, ma nel 2020 la Ferrari è caduta così indietro che persino la McLaren e il Racing Point ottengono più punti. Flavio Briatore non capisce come sia possibile.

Secondo Briatore ci vuole un po’ di disciplina dentro il team. Ed in particolare i piloti devono capire che quelli che comandano non solo loro ma il team. L’ex numero uno della Benetton ha anche detto che fosse stato lui il capo della Ferrari avrebbe punito i piloti trattenendo il 5-10 per cento del loro stipendio.

“Alla Ferrari manca un vero leader e ora, essendo un gruppo giovane, commettono continuamente errori. Dopo Montezemolo sono stati fatti molti sbagli nella gestione del team. Ovviamente avrebbero dovuto aspettare di annunciare i loro nuovi piloti. Hai bisogno di una Vettel motivato e inoltre l’auto è troppo lenta “, afferma Briatore puntando il dito sulla direzione.

” La Ferrari non vince da anni e ora ha un problema non solo con l’aerodinamica, ma anche con il motore. Ottenere Lewis Hamilton non ti aiuterà perché un pilota può darti fino a due decimi. Se fossi in Binotto, rinuncerei ai prossimi due anni e mi concentrerei sul 2022″ ha concluso Briatore.

Ti potrebbe interessare: Briatore: “Hanno fermato Schumacher in quattro gare nel 1994 per renderle più interessanti”