in

L’Aston Martin ora pensa a Sebastian Vettel

La situazione relativa al futuro di Sebastian Vettel in Formula 1 si fa sempre più complicata, spunta ora una pseudo apertura da parte di Racing Point che diventerà Aston Martin

Sebastian Vettel - 1

Nella costante altalena delle possibili ipotesi su un futuro da destinare a Sebastian Vettel, che purtroppo appare ancora lontano dal risultare vicino a possibilità per il 2021. Nel frattempo il tedesco conduce un anno a separato in casa nell’ambiente Ferrari che appare sempre più ostile e teso come non mai, lo dimostra l’errore di domenica scorsa in Austria. Di certo Vettel si ritrova tra le mani una situazione non semplice da analizzare e difficile da ragionare in termini di convivenza.

Ora che sembrano chiusi i giochi su un possibile approdo in Red Bull per il prossimo anno, viste le recenti ammissioni di Helmut Marko che appare comunque più enigmatico che mai, potrebbero aprirsi altre strade. Quella relativa all’Aston Martin, ad esempio, potrebbe rivelarsi una soluzione. L’attuale numero uno di Racin Point, Otmar Szafnauer, ha detto che Sebastian potrebbe essere una possibilità quando il team attuale muterà il suo nome proprio in Aston Martin.

La situazione

Sebastian Vettel di recente ha chiarito che possiede ancora tanta motivazione e passione che gli permetterebbero di fare ancora molto bene nel Circus. Quindi la scadenza del contratto con la Ferrari viene vista dal tedesco come una possibilità per continuare a migliorarsi e soltanto lontanamente come un’ipotesi di anno sabbatico per pianificare poi un ritorno l’anno successivo. Le sue opzioni, tuttavia, apparentemente erano venute meno soprattutto in ottica Mercedes che sarebbe sempre più vicina alla riconferma della coppia attuale (costituita da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas) anche per il 2021 e con la recente sostituzione di Ricciardo (finito in McLaren) con Fernando Alonso ufficialmente approdato in Renault.

Vettel era stato più volte accostato alla futura Aston Martin dopo che era stata confermata la sua uscita dalla Ferrari ma, a maggio, Szafnauer aveva suggerito di non aver mai preso in considerazione il tedesco.

“È un’idea interessante, ma preferiamo scegliere i migliori piloti che già abbiamo”, aveva infatti detto a Radio Canada. “E se diamo loro la macchina migliore, anche loro possono vincere i Gran Premi e potenzialmente diventare campioni del mondo. I nostri due piloti vanno d’accordo e sono vincolati dal contratto per il 2020 e il 2021″.

Le posizioni cambiano

La posizione fornita in precedenza da Szafnauer è cambiata invece all’indomani del Gran Premio di apertura dell’attuale stagione di Formula 1. Lo stesso Szafnauer ha detto infatti che “È lusinghiero che le persone diano vita a questo tipo di voci intorno a un quattro volte campione del mondo e penso che si dicesse che anche Alonso fosse interessato”, ha detto Szafnauer a Sky Germania. “È lusinghiero, ma in questo momento ci stiamo concentrando bene sulle corse, avendo una buona stagione e quello che faremo a partire dall’anno prossimo è ancora presto per deciderlo. Sono stato amico di Sebastian da quando era giovane, quindi parlo sempre con lui. Abbiamo ancora tempo per decidere”.

Se Vettel dovesse unirsi all’Aston Martin per la prossima stagione, dovrebbe ovviamente cambiare nell’attuale formazione di piloti Racing Point. Perez ha firmato una nuova proroga del contratto triennale nell’agosto 2019 che non scadrà fino alla fine della stagione del 2022, mentre l’aspettativa è sempre stata che Lance Stroll continuerà a collaborare con Racing Point e quindi Aston Martin poiché suo padre, Lawrence, è il proprietario del team.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento