in

Todt dice che ci saranno più degli 8 Gran Premi previsti

Jean Todt ha ammesso che la Formula 1 e la FIA sono al lavoro per aumentare il numero di appuntamenti ufficiali per questa stagione

Todt

Il presidente della FIA, Jean Todt, si aspetta presto maggiori dettagli sul calendario ufficiale della Formula 1 2020 ma ammette che questo presenterà un numero maggiore di Gran Premi rispetto agli otto già confermati finora.

Parlando con i media al Red Bull Ring durante lo scorso fine settimana, Todt ha dichiarato che Chase Carey, presidente e CEO della Formula 1, “lavora giorno e notte per presentare un calendario adeguato”. Lo scorso fine settimana la Formula 1 ha infatti disputato la sua prima delle otto gare che aveva programmato per il suo campionato riorganizzato a seguito della pandemia da Coronavirus. Il programma originale prevedeva un set di 22 Gran Premi, il più lungo della storia. “Presto verranno forniti maggiori dettagli perché tutti devono avere dettagli più precisi su quello che sarà il calendario”, ha dichiarato Jean Todt. “In alcuni Paesi la situazione è ovviamente molto complessa. Quindi devono avere molta creatività per vedere anche quali sono le possibili opzioni che non sono state pianificate e per ottimizzarle per poter presentare il calendario”.

Situazione costantemente monitorata

Todt sta monitorando attentamente la situazione relativa alla pandemia e riceve briefing giornalieri sul numero di vittime da COVID-19 in tutto il mondo prestando anche attenzione a quelle zone che avevano in programma un Gran Premio di Formula 1.

“Alcuni Paesi hanno iniziato con cifre elevate che sono diminuite. Altri come il Brasile, per esempio, stanno vivendo una situazione all’opposto. In Vietnam ci sono stati circa 350 casi, non una mortalità. L’Austria è stato un Paese abbastanza sicuro mentre non è stato questo il caso di Stati Uniti, Italia, Spagna, Francia, Regno Unito. Quindi è affascinante vedere come funzionano le cose. Detto questo, non siamo sicuri della precisione di quelle cifre” ha aggiunto Todt.

Si aspetta che il programma finale di questa Formula 1 includerà “meno di 22 gare, ma saranno significativamente più delle otto gare che sono state pianificate finora” ha aggiunto il presidente della FIA.

Come riportato in precedenza, alcune di queste gare potrebbero svolgersi in luoghi che non facevano parte in origine del calendario del campionato come nel caso di Mugello e Imola. Todt ha detto che accoglierà con favore nuovi eventi su tali piste che hanno la necessaria certificazione FIA ​​di Grado 1 per ospitare secondo tutti gli standard un Gran Premio.

“Onestamente mi piacerebbe”, ha detto. “In ogni difficoltà c’è un’opportunità. Quindi penso che dare l’opportunità a un circuito come il Mugello, che è un circuito di Grado 1, o Imola, che è anch’esso un circuito di Grado 1, sia fantastico”.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento