in

Alfa Romeo diventerà uno dei leader del mercato premium in USA secondo Bigland

Reid Bigland, sin dal primo momento successivo alla sua nomina a capo del marchio Alfa Romeo, non ha mai nascosto la sua ambizione sottolineando, in più occasioni, gli obiettivi del brand italiano negli Stati Uniti ed in Nord America, un mercato enorme in cui Alfa Romeo è partita praticamente da zero con il lancio della 4C e della 4C Spider. Con la nuova Alfa Romeo Giulia e con lo Stelvio in arrivo in primavera, la gamma di Alfa Romeo inizia a prendere forma anche negli USA dove, secondo Bigland, il brand diventerà uno dei leader del mercato premium nel corso del prossimo futuro. 

Il numero uno di Alfa Romeo, intervistato dal magazine Roadshow a margine della presentazione dello Stelvio al Salone dell’auto di Detroit, non ha parlato di numeri e volumi di vendita ma ha ribadito, ancora una volta, quali saranno gli obiettivi di Alfa Romeo nel corso dei prossimi anni. Diventare uno dei leader del mercato premium a stelle e strisce, considerando anche l’enorme concorrenza nel settore, non sarà facile e per farlo Alfa ha già in programma un completamento della gamma con altri due modelli di segmento E, la futura ammiraglia ed il SUV che sarà realizzato a Mirafiori dal 2018 accanto al Maserati Levante.

Per quanto riguarda l’immediato futuro, a dare il via reale alla crescita di Alfa Romeo saranno le prime unità della Giulia in versione base e lo Stelvio con motore 2.0 Turbo da 280 CV anche se la versione Quadrifoglio del SUV desta un particolare interesse e potrebbe rappresentare una fetta importante dei risultati commerciali in Nord America di Alfa Romeo. alfa-romeo-stelvio-qv-foto-2016-laterale2

Intorno al progetto Alfa Romeo Stelvio ruota gran parte del successo del brand oltreoceano. Come sottolineato dallo stesso Bigland, il mercato dei SUV rappresenta circa il 40% dell’intero mercato USA. L’arrivo sul mercato dello Stelvio, quindi, permetterà ad Alfa Romeo di raggiungere un numero di potenziali clienti enorme che farà schizzare alle stelle le vendite in pochi mesi.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio: protagonisti nel rilancio dell’economia del Lazio

Ricordiamo che il marchio italiano ha come obiettivo il target di 150 mila unità vendute in Nord America ogni anno. Tale obiettivo sarà alla portata di Alfa solo quando la gamma sarà realmente completa. Nel frattempo Giulia e Stelvio potrebbero dare un sostanziale contributo alla crescita del marchio contribuendo a creare un’immagine premium e sportiva del brand agli occhi dei clienti nordamericani. Staremo a vedere nel corso del 2017 se la berlina ed il SUV riusciranno a raggiungere i loro obiettivi ed ad avvicinare Alfa Romeo al suo target. Continuate a seguirci anche nel corso delle prossime settimane per tutti gli aggiornamenti sull’arrivo negli USA dei nuovi modelli e su tutte le novità future di casa Alfa Romeo.

Chrysler Portal Concept: potrebbe entrare in produzione dopo il 2018

Dieselgate, la Germania chiede il ritiro dal mercato di Fiat 500X, Doblò e Jeep Renegade