in

Alfa Romeo, Fiat, Maserati, Ferrari, Jeep, FCA: Le migliori notizie della settimana (9-15 gennaio)

Fa il suo ritorno anche questa domenica il nostro tradizionale appuntamento con le migliori notizie della settimana pubblicate sulle pagine di ClubAlfa.it e relative al mondo Alfa Romeo ed ai vari brand che compongono il gruppo FCA.

Con il Salone di Detroit edizione 2017 che ha calamitato le attenzioni nella prima parte della settimana, gli ultimi giorni sono stati all’insegna del caso “dieselgate” che vede come protagonista, questa volta, proprio FCA accusata negli USA di aver truccato, via software, i risultati dei test sulle emissioni di alcuni motori diesel di vetture a marchio Jeep e Dodge RAM. In attesa che la situazione si chiarisca, il gruppo rischia una maxi-multa.

Continuando a leggere l’articolo potrete accedere ad un riassunto delle migliori news degli ultimi giorni con link diretti agli articoli d’approfondimento. Per leggere le news complete è sufficiente cliccare sulle frasi in rosso che trovate nel corpo dell’articolo. Per tutte le prossime novità su Alfa Romeo e tutti i brand del gruppo FCA vi ricordiamo di seguirci anche su Facebook e su Twitter e potrete essere aggiornati in tempo reale sulle novità pubblicate su ClubAlfa.

Se vi siete persi qualche articolo nel corso di questa settimana, ecco il riepilogo completo di quanto accaduto. Buona lettura!

Alfa Romeo

La settimana di casa Alfa Romeo si apre con le dichiarazioni di Sergio Marchionne sul futuro del brand al Salone dell’auto di Detroit. L’argomento più interessante delle parole di Marchionne è legato al futuro della Giulia Sportwagon, la possibile variante station wagon dell’attuale berlina della casa italiana. L’amministratore delegato di FCA per ora sembra interessato a dare precedenza ai nuovi SUV e la realizzazione della Sportwagon è ancora in dubbio. 

Intanto in settimana registriamo la presenza dell’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio nella decima puntata di The Grand Tour, lo show dedicato al mondo dei motori e visibile sulla piattaforma Primevideo.com di Amazon. Nel frattempo, l’Alfa Romeo 4C vince un nuovo premio, il “Buyer’s Choice Award for Best Sports Car”

A Cassino, intanto, si registra lo stop della produzione di tre giorni per l’Alfa Romeo Giulietta. Tutto regolare, invece, per Giulia e per le prime unità dello Stelvio. Su queste linee si lavorerà intensamente ancora per molto tempo. Il mese di gennaio è stato e continuerà ad essere denso di appuntamenti per Giulia e Stelvio, i primi modelli del nuovo corso di casa Alfa Romeo.

Nel corso del prossimo mese di febbraio verrà messa all’asta la mitica  Alfa Romeo Tipo B P3 che nella sua storia è riuscita a vincere 46 gare di Formula 1 ed è stata portata in pista anche da Tazio Nuvolari. Nella prima tappa del campionato TCR Middle east series, Michela Cerruti ha portato sul podio l’Alfa Romeo Giulietta TCR.  Intanto nuove indiscrezioni sulla prossima generazione della Giulietta mettono in evidenza alcuni dubbi sulla presenza della trazione posteriore.

Chiudiamo il capitolo Alfa Romeo con la notizia dell’apertura di un nuovo punto vendita del marchio negli Stati Uniti ed, in particolare, nello Stato del New Jersey. 

Fiat

In casa Fiat si lavora ad un ritmo sempre più sostenuto per il completamento dei lavori di sviluppo della nuova Fiat 500L restyling in arrivo nel corso dei prossimi mesi. In questi giorni, infatti, arrivano nuove testimonianze dei test drive dei primi prototipi. 

Intanto la Fiat Panda chiude un 2016 da record. Grazie alla forte crescita delle vendite in Europa ed, in particolare, in Italia la Fiat Panda conquista la terza posizione della classifica delle segmento A più vendute al mondo, superando la 500. Nel frattempo, il marchio italiano ha portato diverse novità al Salone di Detroit 2017.

Maserati

In casa Maserati, in questa settimana, registriamo l’arrivo di eccellenti notizie dalla Germania, uno dei primi mercati in Europa. La casa del Tridente ha, infatti, raggiunto ottimi risultati di vendita nel 2016 in Germania nonostante la forte concorrenza dei brand locali. Nonostante questa buona notizia, registriamo anche il ritorno della casa integrazione a Grugliasco nel mese di febbraio. La produzione di Quattroporte e Ghibli si interromperà per alcuni giorni. 

Per il 2017 Maserati nutre forti speranze sul successo del Levante negli USA, un mercato chiave per il brand in cui il SUV avrà il compito di garantire un’importante crescita delle vendite. Nonostante ciò, la casa italiana è costretta ad un richiamo di tutte le unità vendute del Levante S, la versione top del SUV, negli Stati Uniti a causa di un errore nel software del motore che potrebbe causare lo spegnimento del propulsore stesso.

Ferrari

La casa di Maranello è stata l’argomento principale di alcune dichiarazioni di Marchionne al Salone di Detroit 2017. Ecco cosa ha detto l’amministratore delegato di FCA sul futuro di Ferrari. Alcuni modelli Ferrari sono protagonisti ad un’asta di Sotheby’s che si svolgerà il 19 ed il 20 gennaio prossimi.

Jeep

Passiamo ora al marchio Jeep, protagonista questa settimana di diverse notizie. Come prima cosa, riportiamo alcune news sulla futura generazione dell’ammiraglia Grand Cherokee. Secondo gli ultimi rumors il nuovo modello sarà costruito sulla piattaforma Giorgio, la stessa base dello Stelvio. 

Stando alle parole di Marchionne rilasciate al Salone di Detroit, il futuro di Jeep si caratterizzerà per il debutto di tre nuovi modelli studiati per incrementare ulteriormente la presenza del marchio all’interno del mercato del Nord America. Intanto dal mondo sindacale arrivano nuove conferme sulla produzione della nuova Jeep Compass nello stabilimento di Pomigliano d’Arco. 

Il 2016 di Jeep è stato un anno con vendite record. Il brand continua ad avvicinarsi al suo target fissato dal piano industriale di FCA per il 2018In particolare a trainare le vendite di Jeep è la Renegade. Il crossover prodotto a Melfi (per l’Europa ed il Nord America) rappresenta uno dei maggiori successi di FCA del 2016.

FCA

Il Salone dell’auto di Detroit è stata l’occasione per FCA per fare un resoconto sulle strategie future ed, in particolare, sulla guida autonoma, le auto elettriche e le possibili alleanze in arrivo nei prossimi anniPrima dello scoppio del caso dieselgate, Marchionne si dichiarava ottimista per i risultati futuri di FCA. 

FCA non esclude di fermare la produzione in Messico per riportare la realizzazione della maggior parte dei modelli negli USA. Il nuovo Presidente degli USA Trump ha ringraziato pubblicate il gruppo. L’ipotesi di spin-off per Alfa Romeo e Maserati è stata esclusa. Dal 2018 il  gruppo italo-americano dovrebbe dare il via a nuove assunzioni per lo stabilimento di Mirafiori.

Sul finire della settimana, FCA viene accusata di aver truccato i test sulle emissioni dei motori diesel. Ora il rischio per il gruppo è di una maxi multa. A causa di questa notizia, il titolo in Borsa di FCA fa registrare un vero e proprio crollo. La dirigenza di FCA ha comunque negato le accuse in modo deciso ed il titolo è tornato a crescere. Marchionne teme che le accuse rivolte ad FCA siano legate a doppio filo alla guerra tra Trump e Obama. Intanto il ministro dei Trasporti tedesco Alexander Dobrindt chiede il ritiro dal mercato per i modelli incriminati. 

Il Codacons presenta un esposto in Procura a Torino contro FCA per richiedere ulteriori dettagli sulle emissioni delle auto vendute in Italia. Intanto negli stabilimenti di Cassino e Pomigliano d’ Arco, a causa dell’emergenza freddo che ha colpito l’Italia in quest’inizio di 2017, alcune sigle sindacali indicono uno sciopero. 

Il nostro riepilogo si chiude qui. L’appuntamento con il meglio della settimana è programmato a domenica prossima, 22 gennaio. Nel corso dei prossimi giorni, senza dubbio, arriveranno tantissime novità in merito ai progetti futuri di casa FCA e tutti gli aggiornamenti sulle possibili evoluzioni del caso dieselgate.

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: In Usa nuova class action per discriminazioni

Dieselgate

Fiat Chrysler: il Ministro tedesco Dobrindt chiede il ritiro dal mercato delle auto incriminate