in

Fiat prepara già un aggiornamento più profondo del pickup Toro

Fiat Toro: la casa italiana in Brasile lavora già alla nuova versione in arrivo alla fine del prossimo anno

Nuova Fiat Toro
Nuova Fiat Toro

Come è già noto, la Fiat Toro è stata pioniera in Brasile della categoria di pick-up compatti insieme alla Renault Duster Oroch, un segmento che ha attirato l’attenzione di molti marchi e in cui si prevede che la concorrenza sia vicina a quella dei camion di medie dimensioni. nei prossimi anni, quando Ford, Chevrolet e Volkswagen, tra gli altri, si uniranno. Naturalmente, per rimanere un riferimento, il prodotto del marchio italiano deve essere tenuto aggiornato e in Brasile ci stanno già lavorando: recentemente è stata fotografata un’unità di test che, oltre ai cambiamenti estetici, avrebbe rilasciato la nuova meccanica turbo Firefly.

Caricata su un camion, questa unità di Fiat Toro mostrava uno spesso camuffamento sul suo corpo, tuttavia alcuni dettagli apparivano in qualche modo più chiari, come i fari. Sebbene l’attuale formato venga mantenuta, con le luci di marcia diurna in alto e i fari principali in basso, ora avranno la tecnologia LED al 100% sia nei DRL, sia in quelli bassi e alti, con proiettori rettangolari. La presa d’aria centrale avrebbe continuato a ospitare il nuovo emblema Fiat, con le lettere anziché il logo tradizionale. Sotto, anche il paraurti sarebbe stato riprogettato, specialmente nella parte inferiore, con un paraurti leggermente più prominente.

Di profilo, spicca solo il nuovo design dei cerchi in lega, che, insieme al telaio dello specchio e alle barre del tetto, sono stati verniciati in un nero lucido, possibilmente come una variante con un’estetica più sportiva. Sul retro, il paraurti riceverà anche una leggera modifica del design, così come i fari. Il coperchio del vano di carico continuerà con l’apertura dell’oscillazione o dell’armadio.

Oltre al design, l’altra grande novità di Fiat Toro 2022 sarà sotto il cofano: sebbene il motore a benzina 1.8 eTorQ da 130 CV sarà mantenuto per le versioni più accessibili (con cambio manuale a 5 marce o automatico a 6 marce) e il turbodiesel Multijet 2.0 170 CV – che potrebbe aggiungere più potenza – (con cambio automatico a 9 velocità e trazione 4 × 4), il motore a benzina Tigershark 2.4 da 174 CV offerto in Brasile fino a quest’anno sarà sostituito dal nuovo motore a benzina Firefly 1.3 turbo, con una potenza stimata di 180 CV e insieme al nuovo cambio automatico CVT che Fiat sta sviluppando per i suoi veicoli equipaggiati con questi motori della famiglia GSE. Questo aggiornamento verrà presentato verso la metà o la fine del prossimo anno.

Ti potrebbe interessare: Fiat Toro potrebbe arrivare nel mercato statunitense sotto il brand Ram