in

Beitske Visser soddisfatta del nuovo programma FIA e Ferrari: “Un buon passo avanti”

Il programma della FIA e della Ferrari “Girls on Track” può contare sull’approvazione di Beitske Visser, che è arrivata seconda nella Serie W lo scorso anno

Beitske Visser
Beitske Visser

La serie W non continuerà quest’anno a causa della pandemia di coronavirus, ma spera di tornare più forte nel 2021. Nel frattempo, una nuova iniziativa è stata lanciata dalla FIA e dalla Ferrari per portare le donne piloti nel motorsport. Un programma che può contare sull’approvazione di Beitske Visser, che è arrivata seconda nella Serie W lo scorso anno. Il programma della FIA e della Ferrari si chiama “Girls on Track” e, oltre alla serie W, dovrebbe essere una nuova voce per le donne fare carriera nelle corse automobilistiche. La Ferrari contribuisce in questo senso includendo due piloti donne nella sua “accademia dei piloti” per un periodo di quattro anni. Una di loro gareggerà quindi nel campionato FIA di Formula 4.

È un buon passo avanti per Visser. In una conversazione con la rivista Motorsport, il pilota olandese afferma: “Penso che sia un ottimo passo. Come la Serie W, vogliono solo che progrediamo e andiamo oltre nello sport motoristico ed è quello che questo nuovo programma che la FIA e la Ferrari stanno lanciando insieme ha lo stesso obiettivo. Speriamo che ne usciranno delle brave ragazze “.

È molto importante per le donne guidatrici ottenere una piattaforma per dimostrare le loro qualità. La campionessa dello scorso anno, Jamie Chadwick, è un collaudatore per la Williams e quest’anno parteciperà al campionato europeo di formula regionale con Prema.

Visser: “Non si tratta di separarci dagli uomini, quello che vogliamo fare è darci un’altra piattaforma per mostrare cosa possiamo fare e renderci migliori. Quindi, si spera in futuro, possiamo andare a campionati più grandi. Alla fine , Ho sempre detto che più puoi guidare meglio è “.

“Sto solo migliorando, sto mostrando ciò che posso fare e molte persone hanno cambiato idea nel corso degli anni, la cosa più importante è che la Serie W non vuole separarci dagli uomini, vogliono solo aiutarci a crescere e migliorare “, afferma Beitske Visser.

Ti potrebbe interessare: Todt e l’accordo FIA-Ferrari: “La mia coscienza è pulita”

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento