in

Formula 1: cambiano le regole sul podio e in griglia

Ross Brawn ha rivelato i dettagli delle procedure che caratterizzeranno i nuovi weekend di gara della Formula 1, almeno per quanto riguarda podio e griglia

Leclerc Tribune

La FIA e la Formula 1 stanno lavorando per comprendere come meglio replicare un weekend di gara in modo da rispettare tutte quelle linee guida imposte dalla pandemia da Coronavirus e fornite anche da uno specifico protocollo FIA. Di certo cambieranno le cose in termini di cerimonie sia prima dell’avvio del Gran Premio che soprattutto al termine. Queste appariranno molto diverse poiché il contatto tra le persone dovrà essere ridotto al minimo. “Con le ovvie procedure da impletare, dobbiamo essere sicuri di fare del nostro meglio per essere al sicuro rispetto alla pandemia da Coronavirus”, ha detto Ross Brawn a F1.com “le cose che abbiamo realizzato in precedenza non possiamo realizzarle più. Ad esempio la griglia di partenza piena di gente, che era una caratteristica dei Gran Premi di Formula 1, non potrà essere realizzata in questo modo. Ogni cosa, dal momento in cui il personale di ogni team arriverà fino a quando andrà via dal tracciato, è stata studiata anche se non è stato ancora completamente finalizzata; tuttavia stiamo lavorando con la FIA per perfezionare ogni cosa ulteriormente”.

Quindi Ross Brawn ha anche parlato della festa del podio che vedrà anche in questo caso dei cambiamenti: “tutto quello che accade sul podio non potrà essere realizzato come accadeva prima, ma stiamo cercando di fare qualcosa sulla griglia al termine del Gran Premio. Un’opzione sarebbe quella di disporre le monoposto in pista con i piloti che potrebbero posizionarsi davanti. Non possiamo nemmeno presentare i trofei, dato che non possono esserci persone che vadano a svolgere questo ruolo, ma abbiamo elaborato alcune alternative che prevedono piani e procedure specifiche, stiamo provando a capire inoltre come realizzare tutto questo anche per la TV”.

Anche in griglia ci saranno delle variazioni

Anche la griglia apparirà molto diversa, con un numero minimo di persone presenti e senza le solite cerimonie. “Durante l’inno nazionale non possiamo raggruppare tutti i piloti” ha aggiunto Ross Brawn “e non potranno esserci nemmeno le FIA Future Stars poste davanti a loro. Le FIA ​​Future Stars faranno comunque parte dello show almeno virtualmente. Ognuno di loro avrà la propria uniforme e ci invieranno dei video da far vedere a tutti, sono diverse le cose per rendere il tutto ancora divertente. La sfilata dei piloti della domenica mattina non ci sarà in quanto non possiamo disporre tutti i piloti su un camion e poi farlo girare in pista, quindi intervisteremo ciascuno di loro davanti al proprio box. Sono tanti i modi con cui possiamo evitare di compromettere la salute e la sicurezza delle persone. Sono sicuro al 100% che questa Formula 1 sarà comunque entusiasmante e accattivante, sicuramente non sarà uguale a prima. Questi saranno i nuovi comportamenti da seguire. Quanto durerà? Non lo sappiamo, ma sarà così per tutto l’anno, di sicuro”. Di certo quella che ci aspetta a luglio in Austria sarà una Formula 1 mai vista prima d’ora.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento