in

Stop&Drive: Allianz lancia un’app per sospenderla dallo smartphone

Bisogna utilizzare questa funzionalità con molta attenzione

Tramite il decreto Cura Italia, introdotto durante l’emergenza coronavirus, il Governo italiano ha dato la possibilità agli automobilisti di bloccare temporaneamente l’assicurazione auto, anche per un solo giorno.

In questo modo il periodo pagato ma non usufruito può essere recuperato prolungando la durata del contratto stipulato con la compagnia assicurativa. Questo provvedimento è valido fino al 31 luglio 2020. Dal 1° agosto, invece, le agenzie assicurative saranno libere di concedere o meno questa sospensione breve.

assicurazione auto
Assicurazione auto, ora è possibile bloccarla con pochi tap dal proprio smartphone

Assicurazione auto: Stop&Drive è la nuova app per bloccare l’RCA dallo smartphone

Detto ciò, Allianz ha deciso di lanciare una nuova opzione chiamata Stop&Drive, disponibile gratuitamente dallo scorso 20 maggio. Dal 5 giugno, invece, è attiva l’app AllianzNOW che permette di sfruttare questa possibilità in maniera molto semplice.

Nello specifico, l’automobilista assicurato con Allianz può bloccare temporaneamente l’assicurazione auto sfruttando semplicemente l’app installata sullo smartphone personale in modo semplice e rapido oppure può recarsi direttamente in agenzia.

Se ciò non bastasse, la stessa operazione potrà essere fatta molto presto anche da computer tramite il sito Web ufficiale della compagnia assicurativa, accedendo all’area clienti personale. Si tratta sicuramente di una funzionalità interessante che permetterà ai clienti di Allianz di non affidarsi per forza a un agente assicurativo.

Da notare che questo servizio sarà attivo anche dopo il 31 luglio. La compagnia assicurativa ha affermato, poi, che le garanzia accessorie (es. furto e incendio) saranno valide anche dopo la sospensione temporanea dell’RCA.

L’intermediario assicurativo Roberto de Michelis fa notare, però, che questa funzionalità deve essere utilizzata con molta attenzione in quanto potrebbe portare a dei problemi. Ad esempio, se la copertura assicurativa viene sospesa, l’auto deve essere tenuta parcheggiata in una zona chiusa al traffico.

Al contrario, se la vettura resta ferma in una strada pubblica, è necessario per forza tenere l’assicurazione attiva. Infatti, nel caso in cui la polizia municipale o stradale oppure i carabinieri verificassero l’assenza dell’RCA sulla vettura, si rischierebbe una multa di 868 euro, il decurtamento di cinque punti dalla patente e il sequestro immediato del veicolo secondo l’art. 193 del Codice della Strada.

Ancora più grave è se si circola con l’assicurazione auto sospesa e si è vittima di un incidente. In questo caso, è previsto il pagamento di tasca propria dei danni causati.