in

Binotto: ‘La Ferrari ama Vettel come pilota e come persona’

La Ferrari ama Sebastian come pilota e come persona e non c’è stata una ragione specifica per il suo addio secondo Binotto

Mattia Binotto e Sebastian Vettel
Mattia Binotto e Sebastian Vettel

Mattia Binotto, capo della Ferrari, ha analizzato la decisione di non rinnovare con Sebastian Vettel per firmare con Carlos Sainz nel 2021 e ha voluto sottolineare che non c’è stato un fattore scatenante per questo e che il suo rapporto con il quattro volte campione del mondo è buono.  Il 2020 sarà la sesta stagione di Vettel a Maranello e il suo ultimo colpo in Coppa del Mondo in rosso.

La Ferrari ama Sebastian come pilota e come persona secondo Binotto

“È stato per molte ragioni. La Ferrari ama Sebastian come pilota e come persona, fa parte del nostro team , del nostro progetto, quindi non è mai una decisione facile. Seb è stata la nostra prima opzione”, ha spiegato Binotto per il quotidiano spagnolo Marca. “Ma poi è arrivata COVID-19, una situazione che ha cambiato molte cose, dal regolamento al massimale di bilancio, cose che hanno cambiato la visione della situazione, guardando avanti come con la nuova auto, rinviata al 2022. Abbiamo dovuto fare revisioni interne, difficile, ed è quello che abbiamo fatto. ”

“Seb è una persona eccezionale, un grande professionista con un senso di responsabilità e sono sicuro che vuole finire il suo ultimo anno in Ferrari in una buona posizione ottenendo il meglio per il team, quindi non mi aspetto affatto un cattivo comportamento”. D’altra parte, Binotto voleva negare categoricamente che la Ferrari offrisse a Vettel un’offerta di rinnovo all’inizio di quest’anno che avrebbero saputo che non avrebbero accettato come “invito” a non rinnovare.

” No, non è vero. Semplicemente, le cose sono cambiate e stiamo guardando verso un nuovo ciclo, e sembra che questa visione, in termini di tempistica, non coincidesse con la sua visione. Non era dovuta al tipo di offerta o alla sua durata” , ha assicurato. Guardando al 2021, Binotto è fiducioso che Vettel possa rimanere sulla griglia della Formula 1 e trovare un posto, sebbene con i colori del suo attuale più grande rivale, la Mercedes. “Sarebbe una perdita se non fosse sulla griglia perché lo adoriamo e lo apprezziamo, e sarebbe importante per lui trovare un buon posto il prossimo anno. Sento delle voci che lo troverà in Mercedes e sarei molto felice per lui , lo sarei davvero. ”

Ti potrebbe interessare: Binotto, sulla gerarchia in Ferrari: ‘La pista metterà Leclerc e Sainz al loro posto’

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento