in

FIA e Formula 1 discuteranno di altre modifiche ai doppi Gran Premi

Con la bocciatura delle sprint race, la Formula 1 e la FIA stanno ragionando su ulteriori possibilità da applicare in quegli eventi doppi sullo stesso tracciato

Vettel Hamilton

La Formula 1 discuterà nuove proposte con la FIA per cambiare il format del weekend di gara per gli eventi back-to-back nella stessa sede, come quelli di Austria e Gran Bretagna. L’idea di gare di qualificazione a griglia inversa (le note sprint race) è stata presentata per aggiungere varietà ai due circuiti in cui si terranno gare consecutive quando le gare riprenderanno a luglio. Ma la proposta è stata bloccata dalla Mercedes e necessita di unanimità per essere approvata. Ross Brawn, amministratore delegato della Formula 1, ora che le griglie inverse sembrano improbabili ha ammesso che la Formula 1 cercherà ancora di apportare modifiche alla seconda gara.

“Non può succedere di mettere in pratica le sprint race, a meno che non avremo l’unanimità che è qualcosa che non avremo”, ha detto Brawn a RACER “ma stiamo ancora cercando di capire cosa possiamo fare per quella seconda gara, forse per dargli una impostazione leggermente diversa, in modo che possiamo incoraggiare i fan aggiungendo un qualcosa di leggermente diverso, di nuovo, mantenendo l’integrità della serie. Quindi in quella seconda gara in possiamo solo aggiungere un po’ di elementi in cui i fan potrebbero impegnarsi trovandola interessante senza renderla ingannevole. Abbiamo discusso questa settimana con la FIA. Abbiamo un’altra proposta e dovremo portarla ai team e i team dovranno essere tutti d’accordo”.

Problemi sull’unanimità

La necessità di un accordo unanime tra i team per apportare modifiche alle regole a breve termine in Formula 1 deve cambiare. È questo il giudizio di Ross Brawn. La Mercedes ha difatti bloccato la proposta di organizzare gare di qualificazione a griglia inversa in una delle due gare che si terranno quest’anno nelle stesse sedi, confermate finora in Austria e Gran Bretagna. Con ulteriori gare doppie da svolgersi potenzialmente nella seconda parte della stagione, Brawn è coscienzioso che altre squadre che potrebbero sentirsi svantaggiate sono state comunque a sostegno della proposta, ma le normative attuali consentono anche ad un solo team di impedirne l’implementazione.

“Siamo in circostanze molto insolite perché abbiamo due o forse tre occasioni in cui avremo una doppia gara sulla stessa pista”, ha detto Brawn “ma non possiamo invertire la griglia di partenza. Quindi è un po’ frustrante, ma penso che faccia parte degli aspetti della Formula 1 che in futuro dovranno cambiare. Penso che le decisioni unanimi dei concorrenti siano sempre state difficili”.

Brawn ritiene che un sostegno della maggioranza dovrebbe essere sufficiente per apportare modifiche. “Penso che abbiamo bisogno dell’opinione dei concorrenti, dobbiamo ascoltare e dobbiamo avere la maggior parte dei concorrenti a favore di queste idee”, ha detto “penso che se non riesci a convincere la maggioranza, allora va bene così. Ma se una o due persone fermano qualcosa che la stragrande maggioranza vuole e che la Formula 1 desidera e che la FIA desidera, è frustrante”.

Brawn credeva in una maggiore apertura da parte dei team

Brawn riteneva che la gara di qualificazione a griglia inversa avrebbe ottenuto un maggiore supporto date le circostanze insolite della stagione 2020. Ma Toto Wolff ha ammesso che la sua squadra si è opposta perché la Formula 1 dovrebbe essere sostanzialmente meritocratica e l’idea rappresentava un espediente per provare a dare un vantaggio alle altre squadre.

“Ero fiducioso perché siamo in circostanze diverse, avremo due gare sulla stessa pista per queste due occasioni e forse anche più avanti nell’anno. Quindi sembrava un’opportunità ideale. Accetto che quando fai queste cose devi stare attento a non danneggiare l’integrità della Formula 1; ma per me c’era ancora una forte competizione. Avremmo avuto una sfida diversa che si sarebbe combattuta in circuito.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento