in

FCA lancia il progetto Turin Geofencing Lab a Torino

Le auto ibride plug-in del gruppo sono in grado di riconoscere automaticamente una zona a traffico limitato

FCA Turin Geofencing Lab

FCA ha annunciato nelle scorse ore un progetto molto interessante a Torino. Esso consente alle sue auto ibride plug-in di passare automaticamente alla modalità solo elettrica nel momento in cui entrano nelle zone a traffico limitato (ZTL) del capoluogo piemontese.

Il progetto, che mira a massimizzare i benefici ambientali delle vetture ibride, arriva mentre Fiat Chrysler Automobiles sta portando sul mercato i suoi primi veicoli con propulsione alternativa, con l’obiettivo di recuperare terreno sui vari brand che già offrono una gamma completa di veicoli elettrici ed ibridi in Europa.

FCA Turin Geofencing Lab
FCA, Turin Geofencing Lab è il nome di un nuovo progetto interessante lanciato dal gruppo

FCA: il gruppo sperimenta il passaggio automatico all’elettrico nelle ZTL di Torino

Il progetto, chiamato Turin Geofencing Lab, coinvolge le autorità cittadine e l’agenzia di trasporto pubblico GTT. Esso si basa su un sistema prototipale di sensori di bordo completamente integrati i quali consentono all’auto ibrida plug-in di riconoscere quando sta entrando in una zona a traffico limitato.

I sensori disattivano automaticamente il motore a combustione interna e passano alla modalità elettrica. Ciò consente alle auto ibride di usufruire di diversi vantaggi nel centro di Torino, compresi i parcheggi dedicati. Il sistema è stata inizialmente testato sul nuovo Jeep Renegade 4xe ma potrebbe essere esteso ad altri modelli plug-in hybrid di FCA a partire dal prossimo anno.

Un progetto simile è stato lanciato lo scorso anno da BMW e Rotterdam attraverso un promemoria sugli smartphone che consente al guidatore di ricordarsi di disattivare il motore a combustione interna quando passa in una zona esclusivamente elettrica della città olandese. Tuttavia, ciò non ha comportato un collegamento cosi diretto tra il veicolo e la piattaforma di accesso, come nel caso di Torino.

Roberto Di Stefano, Head of e-Mobility di FCA EMEA, ha affermato che, una volta completato il progetto a Torino, questo verrà gradualmente offerto in altre città, sia in Italia che all’estero. Chiara Appendino, sindaca di Torino, ha affermato: “Con la firma di questo protocollo d’intesa la Città di Torino prosegue nel proprio impegno di laboratorio urbano per il testing e lo sviluppo di tecnologie innovative. Speriamo che il loro impiego possa contribuire a tutelare l’ambiente, favorire lo sviluppo di una mobilità sostenibile e, di fatto, rendere la città più vivibile“.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento