in

Ecco alcune nuove foto spia della Fiat Tipo Cross

Nuove immagini confermano che una variante Cross della prossima Fiat Tipo arriverà sul mercato per battagliare con le concorrenti più agguerrite del segmento

Fiat Tipo Cross - 1

Ci sono nuove foto spia che formalizzano gli evidenti rumors su una variante Cross della Fiat Tipo. Sembra quindi procedere a gonfie vele il necessario lavoro di sgrossamento che in accordo col restyling porterà in dote la variante con assetto rialzato ed elementi da crossover: dovrebbe arrivare entro la fine di quest’anno.

Fiat Tipo Cross - 3

Le nuove foto spia non producono nulla di nuovo, ma la Tipo Cross appare al solito nella variante a cinque porte con modifiche focalizzate sull’aspetto in modo da ricondurlo a quello di una crossover. Un po’ come fatto già dalla nuova Ford Focus Active, per fare un esempio. Si notano bene i passaruota maggiorati con protezioni in plastica, ma ci sono anche paraurti più sporgenti e protezioni dedicate oltre alle gomme più larghe.

Niente trazione integrale sulle quattro ruote

C’è da dire che la Fiat Tipo Cross non avrà la trazione integrale sulle quattro ruote visto che si tratta di una soluzione esclusa dal programma AEgea a cui la Tipo appartiene. Ci sarà però l’altezza considerevole dal suolo, aumentata rispetto alla versione tradizionale, in accordo con una modalità di guida dedicata ad affrontare anche i terreni più difficili anche con presenza di fango o neve. La presenza delle protezioni all’anteriore e sul posteriore, viste anche nelle immagini sfuggite qualche settimana fa, sono ora camuffate da alcuni elementi posticci ed è coperto anche il nuovo logo Fiat che sarà introdotto sulla nuova Tipo.

Fiat Tipo Cross - 2

Nulla di nuovo anche dal punto di vista dei motori che dovrebbero essere modificati soltanto per quello che riguarda i consumi e le emissioni, per poter rientrare nell’omologazione di tipo Euro 6D-ISC-FCM. Dovrebbero essere aggiornati i 1.4 a benzina sia Fire che T-Jet ma anche i diesel da 1.3 e 1.6 (MultiJet). Non dovrebbe mancare la variante mild hybrid, in accordo con le ultime direzioni intraprese dal Gruppo FCA.