in

Coronavirus: Fiat e Alfa Romeo rinunciano alle rate se i clienti perdono il lavoro

Nel Regno Unito Fiat e Alfa Romeo rinunciano al pagamento delle rate nel caso di acquisto di auto in leasing fino a sette mesi se i clienti perdono il lavoro

Fiat e Alfa Romeo
Fiat e Alfa Romeo

Nel Regno Unito Fiat e Alfa Romeo sono le prime case automobilistiche a rinunciare al pagamento delle rate nel caso di acquisto di auto in leasing fino a sette mesi se i clienti perdono il lavoro nel prossimo anno, a causa della pandemia. Le due società italiane si sono impegnate a coprire le spese per gli automobilisti che acquistano i loro nuovi modelli, senza costi aggiuntivi. Si stima che i conducenti del Regno Unito abbiamo ricevuto £ 48 miliardi ($ 59 miliardi) in finanziamenti auto con molti che lottano per rispettare i pagamenti a causa della perdita di reddito durante l’epidemia di coronavirus.

Il regime di protezione della perdita di posti di lavoro coprirà tutti i finanziamenti delle automobili di Fiat e Alfa Romeo dal 1 giugno al 30 settembre 2020. Può essere attivato durante i primi 12 mesi del contratto di finanziamento o di leasing e non saranno rimborsati fino a sette pagamenti, secondo un rapporto di This is Money . La protezione sarà valida per i clienti che hanno accordi con FCA Automotive Services e Leasys UK, tra cui Fiat, Abarth, Jeep e Alfa Romeo. 

L’iniziativa arriva quando un terzo degli automobilisti afferma di essere interessato all’acquisto di una nuova auto ma di essere preoccupato per la sicurezza del proprio lavoro, secondo un sondaggio di Fiat e Alfa Romeo. Il piano di protezione dei pagamenti coprirà la perdita involontaria del posto di lavoro nonché i clienti che non sono in grado di lavorare a causa di malattia. Arnaud Leclerc, amministratore delegato di FCA nel Regno Unito e in Irlanda, ha dichiarato a This is Money: “Sappiamo che questi sono tempi incerti, quindi quale modo migliore per supportare i nostri clienti che dare loro la sicurezza che se le loro circostanze finanziarie dovessero cambiare nei prossimi mesi, saremo lì per coprire i loro rimborsi mensili dell’auto “.

Ti potrebbe interessare: Fiat e Alfa Romeo sono pronti a ritornare in Indonesia