in

Fiat Chrysler: SACE approva le garanzie statali per un prestito da 6,3 miliardi

Anche l’agenzia italiana di credito all’esportazione SACE dice si alle garanzie statali per un prestito da 6,3 miliardi in favore di Fiat Chrysler

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Il consiglio di amministrazione dell’agenzia italiana di credito all’esportazione SACE ha approvato garanzie statali che coprono l’80% di un prestito bancario di 6,3 miliardi di euro per Fiat Chrysler. Lo ha confermato una fonte vicino al gruppo italo americano giovedì. All’inizio di questa settimana il prestito è stato approvato dal consiglio di amministrazione della più grande banca al dettaglio italiana Intesa Sanpaolo, che erogherà i soldi dopo il via libera e le condizioni per il prestito del Tesoro italiano.

Anche l’agenzia italiana di credito all’esportazione SACE dice si alle garanzie statali per un prestito da 6,3 miliardi in favore di Fiat Chrysler

Sia Fiat Chrysler (FCA) che SACE hanno rifiutato di commentare. All’inizio di questo mese FCA ha dichiarato che l’unità italiana stava lavorando con Roma e Intesa San Paolo per ottenere una struttura triennale sostenuta dallo stato per 6,3 miliardi di euro, progettata per aiutare le operazioni del gruppo nel paese e in tutto il settore a superare la crisi innescata dal coronavirus. Sembra quindi ormai ad un passo l’ufficializzazione di questo prestito considerato come fondamentale per la continuità delle attività del gruppo italo americano nel nostro paese.

Ti potrebbe interessare: FCA valuta la possibilità di richiedere allo Stato italiano un prestito fino a 6,3 miliardi