in

Ferrari 412 Ventorosso: la one-off mai apprezzata dai puristi di Maranello

Il triste destino di una one-off decapottabile mai amata dai fan della casa automobilistica modenese

Ferrari 412 Ventorosso

La Ferrari 412 è una delle auto meno conosciute progettate dalla casa automobilistica modenese. Il veicolo arrivò sul mercato come ultimo modello appartenente alla famiglia GT4. Rispetto ad altre Ferrari storiche, tuttavia, la 412 non è stata mai apprezzata.

Nonostante il frontale assolutamente non tipico di una vettura del cavallino rampante e soprattutto il posteriore allungato, comunque l’auto aveva il logo del cavallino rampante. Verso la fine degli anni ‘80, la 412 si avvicinava alla fine della produzione dopo pochi esemplari venduti.

Ferrari 412 Ventorosso
Ferrari 412 Ventorosso interni

Ferrari 412 Ventorosso: la versione decappottabile della poco conosciuta 412

Vicino Milano, però, si decise di intervenire a livello artigianale per realizzare una versione decappottabile davvero unica, forse troppo poiché fece storcere il naso ai fan puristi dello storico marchio italiano. Questa one-off prese il nome di Ferrari 412 Ventorosso.

Oltre ad aver sostituito il tetto fisso con una capote, la speciale unità ottenne nuovi cofano, fari e paraurti e dei cambiamenti a diverse parti esterne. Soprattutto il posteriore di questo modello non era molto piaciuto alle persone per via del suo design lungo e piatto. L’abitacolo della vettura rimase invariato con un rivestimento in pelle e diversi pulsanti a disposizione.

Sotto al cofano, la 412 Ventorosso nascondeva un motore V12 da 5 litri capace di sviluppare una potenza di 335 CV. Questo, però, non riusciva a garantire delle prestazioni vicine agli altri modelli di quell’epoca. Nonostante ciò, questo speciale esemplare fu venduto a circa 120.000 euro qualche anno fa, superando il valore delle altre 412 standard.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento