in

Sainz: “La F1 è per i migliori e Alonso è uno di loro”

Carlos Sainz sarebbe felice di riavere Fernando Alonso in Formula 1 e competere nuovamente con lui in pista

Fernando Alonso

Carlos Sainz sarebbe felice di riavere Fernando Alonso in Formula 1 e competere nuovamente con lui in pista. Il Madrileno assicura che il Great Circus è “per i migliori piloti del mondo”, tra cui include il pilota di Oviedo, anche se crede che farà “ciò che lo rende più felice”. Ci sono state alcune voci secondo cui Fernando Alonso tornerà nel 2021 in Formula 1 con la Renault, il team che gli ha fornito un’auto per diventare due volte campione. Sainz sarebbe felice se il posto che Ricciardo ha lasciato alla Renault fosse per Fernando.

“La Formula 1 è per i migliori piloti del mondo e Fernando è uno di questi. È il posto per Fernando e mi piacerebbe che fossi di nuovo in competizione con lui. Fernando può permettersi di decidere, è un ragazzo che con il bagaglio che ha può permettersi quel lusso. Farà tutto ciò che vuole e ogni volta che lo desidera, qualunque cosa lo renda più felice “, ha dichiarato Sainz nel programma Movistar + Let’s Go on Wheels.

D’altra parte, ha anche avuto il tempo di commentare il futuro del Gran Premio di Spagna. Naturalmente, il pilota che ha recentemente firmato per la Scuderia Ferrari spera che questo passo avanti nella sua carriera sportiva servirà ad avvicinare le posizioni ai responsabili e che l’evento spagnolo abbia un buon futuro in Formula 1. “Non so quali siano state le ragioni di una rottura, ma l’unione tra Ferrari e Carlos Sainz può solo aiutare le due parti a raggiungere un accordo perché sono interessate sia a Liberty che al GP di Spagna. Voglio tornare indietro e voglio che ci sia un GP di Spagna per molti anni “, ha aggiunto.

Per quanto riguarda il suo passato, afferma che solo pochi anni fa era abbastanza ingenuo e ottimista, ma la Formula 1 ha cambiato questa prospettiva. Inoltre, non gli è mai venuto in mente di di poter correre per squadre come Renault, McLaren o Ferrari in così poco tempo. “Beh, certo che l’ho fatto. Quando avevo 17 o 18 anni, ero un bambino piuttosto ingenuo e ottimista. Ho sempre pensato di andare in Formula 1, avevo fiducia e sapevo di essere veloce. Quello che non sapevo è che sarebbe stato così difficile e ci sarebbe voluto così tanto sforzo “.

“Se venissi a dirmi in quel momento che avrei trascorso tre anni alla Toro Rosso, che poi sarei andato in una squadra come la Renault, poi in una squadra come la McLaren e improvvisamente dopo un anno alla McLaren avrei firmato per la Ferrari, È chiaro che sarei stato molto sorpreso “, ha detto Sainz per concludere.

Ti potrebbe interessare: Carlos Sainz, il pupillo Red Bull che diventa pilota Ferrari

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento