in

Alfa Romeo Giulia GTAm: ecco come sarebbe la versione coupé | Render

Il progetto digitale non dispone delle partiere posteriori e ha una linea del tetto diversa

Alfa Romeo Giulia GTAm coupé render

Al costo di circa 180.000 euro in Italia, l’Alfa Romeo Giulia GTAm è senza dubbio una delle berline più costose al mondo. Essendo una versione hardcore focalizzata per la pista, gli ingegneri hanno dovuto omettere alcune caratteristiche per poter raggiungere il peso ideale. Ad esempio, la Gran Turismo Alleggerita Modificata non dispone di sedili posteriori.

Tuttavia, proporre una vettura con portiere posteriori in prima scelta non ha molto senso. Il motivo di ciò è che Alfa Romeo avrebbe dovuto investire maggior denaro per creare un nuovo corpo e questo non avrebbe avuto senso dato che la Giulia GTAm è disponibile in soli 500 esemplari.

Alfa Romeo Giulia GTAm
Alfa Romeo Giulia GTAm

Alfa Romeo Giulia GTAm: un progetto digitale ci mostra la versione coupé della sportiva

In ogni caso, CarLifestyle ha pubblicato sul suo profilo ufficiale di Instagram un render in cui immagina come sarebbe la versione coupé della sportiva. Il designer ha semplicemente rimosso completamente le portiere posteriori e ha modificato la linea del tetto per adattare meglio la vettura allo stile coupé.

Per quanto bello possa essere questo progetto digitale, resta soltanto un sogno in quanto la casa automobilistica di Arese non ha alcuna intenzione di portare sul mercato una variante coupé dell’Alfa Romeo Giulia GTAm da 540 CV.

Alfa Romeo Giulia GTAm

Le ultime news pubblicate in rete ci hanno confermato che il Biscione sembra aver rinunciato per il momento alle coupé in quanto le 8C e GTV non arriveranno più e inoltre la 4C con motore centrale presto uscirà di produzione.

Alfa Romeo sa che in questo momento il segmento dei SUV è quello più redditizio, ecco perché nel prossimo paio di anni aggiungerà il Tonale e un crossover compatto accanto all’attuale Stelvio. I fan del Biscione sicuramente vorrebbero vedere una versione coupé dell’Alfa Romeo Giulia GTAm oppure una semplice auto con questo tipo di carrozzeria ma purtroppo la realtà è che la domanda non sarebbe abbastanza elevata per giustificare i costi di sviluppo.

Magari con un aumento delle vendite dello Stelvio e dei futuri fratelli, la casa automobilistica milanese potrebbe avere fondi a sufficienza per progettare auto più vicine al DNA del marchio proprio come ha fatto Porsche grazie a Macan e Cayenne.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Un commento

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero

Lascia un commento