in

Mercato auto: il Brasile ha registrato un forte calo della produzione

99,3% di produzione in meno registrata dall’ANFAVEA ad aprile 2020

Messico mercato auto

È dal 1957 che il Brasile non registra un volume di produzione così basso. Infatti, l’ANFAVEA (Associação Nacional dos Fabricantes de Veículos Automotores) ha rilevato un calo del 99,3% ad aprile 2020. Complessivamente, sono state prodotte solo 1847 unità tra auto, camion, autobus e veicoli commerciali leggeri rispetto alle 267.561 prodotte a marzo.

Nelle esportazioni, il Brasile ha registrato una riduzione del 79,3% con 7212 unità spedite all’estero rispetto alle 34.905 del 2019. Il calo rispetto a marzo è stato del 76,7%.

Mercato auto usato novembre 2019
Mercato auto, calano anche parecchio le esportazioni

Mercato auto: solo 1847 unità prodotte ad aprile 2020 in Brasile

Secondo ANFAVEA, 13 produttori di veicoli hanno messo 79.200 lavoratori in un tipo di regime di lavoro differenziato durante questo periodo. Se ciò non bastasse, ci sono stati anche diversi licenziamenti nel settore auto che attualmente impiega 125.348 lavoratori.

L’ente ha rivelato che otto fabbriche e 30.000 dipendenti sono già tornati al lavoro mentre altri 55 stabilimenti e 95.000 lavoratori sono ancora fermi in attesa della ripresa delle attività produttive a maggio e a giugno. Case automobilistiche come Honda e Toyota saranno chiuse per tre mesi a causa del coronavirus.

Durante questo periodo di quarantena, una parte delle aziende si è concentrata sulla produzione di mascherine e respiratori, nonché sulla riparazione di quest’ultimi con l’obiettivo di aiutare il sistema sanitario nazionale. Con la graduale ripresa della produzione, il Brasile impiegherà ancora parecchio tempo per tornare al ritmo di prima.

In questa situazione, dove nessuno ha previsioni veramente affidabili dal momento che il mondo non si è mai trovato davanti a nulla del genere, l’aspettativa è che alcune cose cambieranno nello stile di vita e nelle preferenze delle persone.

Sicuramente, gli utenti si affideranno maggiormente alle vendite online, alle consegne a domicilio, ai test drive a domicilio, alla pulizia completa del veicolo anziché del semplice lavaggio, ai sistemi di aria condizionata con elementi di filtraggio più efficienti e persino a un cambiamento nel design delle vetture stesse.