in

La Formula 1 potrebbe sopravvivere senza la Ferrari?

La Ferrari è senza dubbio uno dei più grandi nomi e attrazioni della Formula 1. Cosa potrebbe succedere se decidesse di abbandonare la Formula 1?

Sebastian Vettel - 3

L’influenza della Ferrari è così incredibile che qualsiasi discorso su una possibile ipotesi di abbandono, o comunque di una concentrazione su più fronti (come giustamente aveva lasciato intendere Mattia Binotto), porta rapidamente a parlare di se e come questa Formula 1 potrebbe sopravvivere o addirittura prosperare se a Maranello tramutassero i pensieri in realtà. A dire il vero, sono diversi quelli che pensano che una Formula 1 priva del Cavallino Rampante subirebbe un impatto limitato, mentre altri ritengono che ciò significherebbe l’inizio della fine. Per il Circus.

Quale di queste possibilità rappresenta quindi lo scenario più probabile? La risposta non è scontata, ma analizziamo la situazione.

Forse per il regolare svolgimento delle corse non si creerebbero grossi problemi

Ponendola su questo piano, si potrebbe considerare la Ferrari come una delle dieci squadre che competono in Formula 1. Chiaramente il team di Maranello è quello che possiede il blasone più consistente del gruppo, ma gli altri nove team portano comunque molto allo sport stesso. In primo luogo, c’è la tradizionale rivale del Cavallino Rampante, la McLaren (almeno fino al ritorno della Mercedes). Il team britannico ha avuto alcune delle auto più iconiche guidate da alcuni dei migliori piloti di sempre. Questa storia li ha resi estremamente popolari e il loro fascino tornerà a crescere solo quando torneranno in cima alla griglia.

Sempre in Formula 1 troviamo anche i due costruttori che, tra loro, hanno vinto tutti i titoli di questo sport nell’ultimo decennio. L’attuale team Mercedes è forse l’applicazione più consistente in termini di forza, vista negli ultimi anni. Le statistiche gli danno ragione e il blasone del marchio, sebbene inferiore a quello della Ferrari, lo pongono tra i marchi di notevole fama a livello mondiale. Altrettanto nota è la Red Bull, una squadra particolarmente popolare tra i fan più giovani. Entrambe, inoltre, vedono tra i loro piloti due dei maggiori interpreti del Circus di questi ultimi anni.

Vettel Australia 2019

C’è anche la possibilità che, nei prossimi anni, altri grandi nomi si uniranno alla mischia. L’Aston Martin lo sta già facendo, a cominciare dal prossimo anno, configurando un rebranding della Racing Point; potrebbe quindi essere ancora la stessa squadra al suo interno, ma la nuova denominazione dovrebbe conferire maggiore prestigio e fondi dedicati superiori. Con le modifiche ai regolamenti all’orizzonte, potenzialmente altri costruttori potrebbero fare il loro ingresso in Formula 1: sia come team che come produttori di motori. Sebbene lo scenario di un abbandono da parte di Ferrari, o di Mercedes o Red Bull, appare assai improbabile una eventuale situazione danneggerebbe fortemente la Formula 1? Bisogna anche dire che spesso i fan apprezzano maggiormente i piloti rispetto ai team.

La Formula 1 ha bisogno della Ferrari

Indipendentemente dalle preferenze personali, non si può negare che la Ferrari porta un numero enorme di elementi unici in Formula 1, elementi unici senza i quali questo sport farebbe realmente fatica. Il più ovvio? L’esercito di fan che si porta dietro il Cavallino Rampante. Da noi, in Italia, la Formula 1 e la Ferrari rappresentano due elementi di grande popolarità. Inutile negarlo. Ciò è in parte dovuto alla popolarità delle corse automobilistiche in generale, ma principalmente proprio grazie all’influenza positiva della Ferrari. Basta rivedere la vittoria di Charles Leclerc a Monza durante la scorsa stagione.

Sebastian Vettel _ 2

L’influenza del Cavallino Rampante si estende anche oltre i suoi confini domestici. Ci sono pochi posti al mondo in cui il marchio del Cavallino o persino il suo team di Formula 1 non sono ben noti a tutti. Questa influenza globale è ciò che convince molti fan a partecipare alle gare di persona, e ancora di più a guardarle in TV. Entrambi i tipi di spettatori portano una grande quantità di denaro alla Formula 1: e la Formula 1 farebbe davvero fatica a farne a meno. La presenza della Ferrari è anche una grande attrazione per tutti i piloti, con molti di loro che approdano in Formula 1 con il sogno di indossare le iconiche tute rosse. Proprio i piloti potrebbero rappresentare il fattore principale per attirare nuovi fan.

Quindi se la Ferrari dovesse abbandonare la Formula 1 in luogo di una qualche altra serie, causerebbe danni enormi all’immagine della stessa Formula 1. Ma sappiamo che non sarà così, anche perché Mattia Binotto non ha mai espresso questa volontà. Piuttosto ha ammesso che se le cose dovessero andare in un certo modo, la Ferrari potrebbe guardare anche ad altre categorie.

Quindi?

La Formula 1 sarebbe la stessa senza la Ferrari? No. Almeno non nel breve termine. Come abbiamo detto, la Ferrari apporta molteplici benefici allo sport in termini di finanze, popolarità e reputazione. Quindi se la Ferrari abbandonasse la Formula 1, porterebbe tutti questi benefici con sé, il che senza dubbio farebbe male alla Formula 1, soprattutto se i benefici citati venissero traferiti ad un team concorrente. Questo è in gran parte il motivo per cui la Formula 1 è così terrorizzata di perdere la Ferrari, situazione dimostrata dal trattamento speciale che danno così spesso alla Scuderia.

Leclerc Australia 2019

Lo sport sopravvivrebbe però? Sì, senza dubbio. Ovviamente sarebbe meglio con due monoposto Ferrari, ma come ha recentemente dichiarato Zak Brown, i restanti team sono più che sufficienti per sopravvivere (ma non siamo d’accordo). Tra questi ci sono squadre e piloti con enormi influenze nella Formula 1. Se la Ferrari abbandonasse la serie, il vuoto lasciato alle spalle potrebbe offrire loro l’opportunità di crescere ancora e potenzialmente lasciare spazio a un nuovo team. È forse questa l’idea di Brown. Per fortuna, questo scenario è qualcosa che non vedremo mai. Per quanto la Ferrari minacci di smettere nel tentativo di ottenere un trattamento migliore, il fatto è che ha bisogno della Formula 1 tanto quanto la Formula 1 ha un estremo bisogno della Ferrari. È una relazione che continua a beneficiare da entrambe le parti, e si spera che rimanga tale per gli anni che verranno.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento