in

Ferrari annuncia una serie di aiuti per le comunità locali

Ferrari ha fatto un passo in avanti nella lotta contro il virus COVID-19 dopo aver annunciato che finanzierà una serie di iniziative a Maranello e dintorni

Ferrari
Ferrari

Ferrari ha fatto un passo in avanti nella lotta contro il virus COVID-19 dopo aver annunciato che finanzierà una serie di iniziative a Maranello e dintorni. Quattro programmi principali sono stati selezionati dai dirigenti, con quasi 2 milioni di € di finanziamenti provenienti dal presidente John Elkann, dal CEO Louis Camilleri e dal consiglio di amministrazione, tutti impegnando il loro stipendio da aprile a fine anno, mentre il senior management team sta donando il 25% dei loro stipendi per lo stesso periodo.

Oltre a Maranello, gli altri due principali centri che beneficieranno degli sforzi della Ferrari sono Fiorano e Formigine con le iniziative che ruotano attorno alla fornitura di attrezzature (mediche, educative) e alimentari necessarie. La prima di queste attività è l’acquisto di kit di test COVID-19 e apparecchiature diagnostiche per il Policlinico di Modena e altri ospedali di Baggiovara e Sassuolo. I test in questione sono di tipo sierologico e molecolare, progettati per fornire risultati rapidi (meno di otto ore), rendendoli fondamentali per arrestare la diffusione del coronavirus attraverso una diagnosi precoce.

Su una scala più ampia, un nuovo veicolo di servizio medico di emergenza sarà donato all’autorità sanitaria locale di Modena e messo a disposizione dell’AVAP di Maranello per callout di emergenza nell’area locale. Non sono stati rilasciati dettagli su quale tipo di veicolo o su quando verrà consegnato, sebbene sia altamente improbabile che si tratti di un veicolo appartenente alla stessa gamma Ferrari.

Sul fronte dell’istruzione, lotti di notebook, tablet e modem portatili saranno distribuiti alle scuole primarie e secondarie di Maranello, Fiorano e Formigine per provvedere all’apprendimento remoto e facilitare le lezioni online. Con un ulteriore bonus per le scuole, saranno in grado di mantenere tutti i dispositivi una volta terminata la pandemia.

Più vicino a casa, una somma non rivelata di finanziamenti è stata anche stanziata per l’acquisto di cibo e altri oggetti essenziali per le famiglie in difficoltà che hanno avuto un impatto diretto, ma COVID-19. “Altre iniziative saranno confermate nella regione nelle prossime settimane”, ha affermato il marchio in una nota. Queste iniziative locali a livello di comunità si aggiungono alle operazioni del gruppo della società madre FCA che producono ventilatori e parti di respiratori in tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare: Sembra che la Ferrari sia in prima linea nella sperimentazione dell’app contro il Coronavirus

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento