in

Ferrari 250 GTE 2+2: un esemplare ritrovato dopo 40 anni in un garage

Sotto il cofano c’è un motore V12 capace di sviluppare una potenza di 240 CV

Ferrari 250 GTE 2+2 abbandonata

Una stupenda Ferrari 250 GTE 2+2, carrozzata da Pininfarina, è stata abbandonata in un garage della California per ben 40 anni. Era l’ultimo periodo degli anni ’70.

Fortunatamente l’elegante Ferrari, come testimoniato dalle immagini, è rimasta in perfetto stato con il rivestimento in pelle e i tappetini rossi praticamente intatti. Come riportato da Road & Truck, questa 250 GTE del ’61, con targa originale 771YRX, è disponibile all’acquisto tramite Beverly Hills Car Club in condizioni praticamente originali.

Ferrari 250 GTE 2+2 abbandonata
Ferrari 250 GTE 2+2 motore

Ferrari 250 GTE 2+2: lo spiacevole destino di un esemplare del 1961 ritrovato dopo 40 anni

Non è stata effettuata alcuna pulizia della carrozzeria, né una lucidatura dopo essere stata estratta dal garage in cui è rimasta “a dormire” per ben 40 anni. Il prezzo richiesto dal venditore per portarsi a casa questo gioiello di Maranello è di 265.000 dollari (243.762 euro), quindi una cifra inferiore rispetto a quanto bisogna pagare per acquistare una 250 GT 2+2 restaurata.

Abbiamo di fronte un veicolo particolarmente esclusivo in quanto è stato prodotto in soli 300 esemplari circa. La presentazione ufficiale avvenne durante un’edizione della 24 Ore di Le Mans anziché in qualche salone automobilistico. Fu la prima Ferrari ad avere quattro comodi posti a sedere (da qui deriva la denominazione 2+2).

Ferrari 250 GTE 2+2 abbandonata
Ferrari 250 GTE 2+2 interni

Sotto il cofano della Ferrari 250 GTE 2+2 è presente un motore V12 da 2.9 litri montato anteriormente in posizione longitudinale capace di sviluppare una potenza di 240 CV a 7000 g/min. L’alimentazione è caratterizzata da tre carburatori doppio corpo targati Weber mentre l’accensione è composta da due bobine, due spinterogeni e due distributori d’accensione.

Accanto al propulsore è presente un cambio a 4 rapporti sincronizzato con in aggiunta un overdrive sulla quarta marcia inseribile elettricamente. Il telaio della 250 GTE 2+2 è costituito da tubi in acciaio con sospensioni anteriori indipendenti con quadrilateri trasversali, molle elicoidali e barra stabilizzatrice.

Sul retro, invece, c’è un ponte rigido, delle balestre longitudinali e dei puntoni laterali. Secondo i dati ufficiali forniti dal cavallino rampante, la Ferrari 250 GTE 2+2 era in grado di raggiungere una velocità massima di 230 km/h.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI