in

Ferrari SF1000 debutterà con il motore 065/2

La nuova power unit disporrebbe di una testa più calda per una pressione in camera di combustione maggiore

Ferrari SF1000 - 1

Una volta che la stagione 2020 della Formula 1 riprenderà a pieni ritmi, Ferrari schiererà una Ferrari SF1000 rivista rispetto all’ultima monoposto utilizzata nei GP.

In particolare, il team del cavallino rampante metterà in pista una vettura equipaggiata dal motore 065/2 in occasione del primo Gran Premio che si disputerà ufficialmente al termine dell’emergenza coronavirus. Oltre a questo, la monoposto F1 riceverà alcune modifiche all’aerodinamica.

GP Australia 2020 - 3
Ferrari SF1000, la monoposto F1 potrebbe ottenere circa 20 CV in più grazie al nuovo motore

Ferrari SF1000: il nuovo motore 065/2 potrebbe debuttare sul Circuito di Melbourne

Il propulsore utilizzato nei test invernali di Barcellona era diverso da quello che avrebbe dovuto debuttare sul circuito di Melbourne. In seguito al tecnico di McLaren risultato positivo al COVID-19 prima delle prove libere di venerdì, Ferrari non ha potuto azionare il suo motore 065/1.

Dato che il Reparto Corse presente a Maranello è chiuso per via delle disposizioni emesse dal Governo italiano a causa del coronavirus, il cavallino rampante deve effettuare ancora le prove del nuovo motore 065/2 per poter ottenere l’omologazione ed essere magari impiegato nel GP d’Australia previsto per il 7 luglio.

In base alle prime indiscrezioni trapelate in rete, il nuovo propulsore per la Ferrari SF1000 dovrebbe disporre di una testa più calda capace di sfruttare una pressione in camera di combustione maggiore.

Ciò garantirebbe circa 20 CV più di potenza, persi alla fine dello scorso anno in seguito a dei controlli effettuati dai commissari della FIA. Non ci resta che attendere le prossime settimane per vedere se alla fine la scuderia del cavallino rampante riuscirà a schierare la nuova power unit.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento