in

FCA: il quarto lavoratore della fabbrica Warren Truck muore per coronavirus

Sono già 4 i morti per coronavirus tra i dipendenti di FCA nello stabilimento Warren Truck

FCA Logo

La UAW ha confermato un’altra morte di un lavoratore nell’impianto di assemblaggio Warren Truck di Fiat Chrysler Automobiles, portando il totale dei decessi connessi al coronavirus da lunedì a quattro presso la struttura della contea di Macomb. L’impianto produce la versione precedente del pickup Ram 1500. Come con altri lavoratori che sono morti, i dettagli sono limitati. Il lavoratore era un dipendente della FCA e membro della UAW, ha affermato il sindacato.

“Con profondo rammarico segnaliamo la morte di un membro della UAW Local 140 scomparso ieri. Dato che siamo tutti al sicuro, i nostri pensieri sono con la famiglia e i colleghi del nostro membro persi a causa di questa pandemia nazionale”, secondo una dichiarazione di lunedì fornita dal portavoce della UAW Brian Rothenberg.

Warren Truck e altri impianti di produzione FCA rimangono chiusi in risposta a COVID-19. All’inizio di quest’anno, FCA ha affermato che l’impianto ha normalmente più di 2.600 dipendenti che lavorano su due turni. Tra le case automobilistiche americane Fiat Chrysler per il momento risulta essere la più colpita dal coronavirus con un numero maggiore di morti rispetto a Ford e General Motors. Quest’ultima infatti per il momento non ha comunicato decessi di suoi dipendenti in USA.

Ti potrebbe interessare: FCA sta usando misure industriali, umanitarie e di social media contro COVID-19