in

Brundle suggerisce che Vettel nel 2014 è andato male volutamente

Martin Brundle pensa che Vettel nel 2014 sia andato volutamente piano per farsi scaricare dalla Red Bull

Sebastian Vettel - 1

La stagione 2014 è stata da dimenticare per Sebastian Vettel in quanto è stato battuto per la prima volta da un compagno di squadra in una stagione di Formula 1, ma in tanti si domandano se la sua mancanza di ritmo è stata genuina o no. Martin Brundle, ex pilota diventato esperto di F1, ha le sue idee in merito. Dopo quattro anni consecutivi, Vettel è stato battuto comodamente dal nuovo compagno di squadra Daniel Ricciardo nel 2014, anno in cui il tedesco non è riuscito a ottenere una vittoria per la prima volta dal suo debutto a metà stagione nel 2007.

“Non ho mai capito la terribile stagione di Seb, quando è arrivato Ricciardo”, ha detto Brundle alla rivista F1 Racing. “Ha continuato a odiare le auto ibride, ma quando è arrivato in Ferrari nel 2015 è stato subito al passo. “Mi sono sempre chiesto se fosse andato piano nel 2014 perché aveva bisogno di innescare la sua clausola di uscita dalla Red Bull.

“Qualunque cosa, doveva andarsene perché un altro anno del genere con Ricciardo e il suo valore sarebbe sceso a quasi nulla”, ha concluso Brundle. Ricciardo ha conquistato tre vittorie arrivando terzo nella classifica del campionato nel 2014, mentre Vettel ha chiuso l’anno senza vittorie, con solo quattro podi sul suo nome e su 167 punti – 71 dietro Ricciardo.

Ti potrebbe interessare: Sainz alla Ferrari? McLaren dovrebbe essere preoccupata secondo Brundle

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento