in

Todt teme che l’interesse per la F1 svanisca dopo il coronavirus

Il presidente della FIA Jean Todt teme che la Formula 1 possa perdere interesse dopo il coronavirus

Jean Todt

Il presidente della FIA Jean Todt teme che la Formula 1 possa perdere interesse dopo il coronavirus. Il francese non pensa che dopo tutto questo caos le persone ritornino alla normalità in un breve periodo di tempo tornando a eventi sportivi e andando in luoghi pubblici. La Formula 1 non dovrebbe dare per scontata la partecipazione dei fan ai circuiti una volta superata la crisi del coronavirus. Il francese riflette su come questa pandemia possa influire sui costumi sociali.

Il presidente della FIA Jean Todt teme che la Formula 1 possa perdere interesse dopo il coronavirus

Sebbene Todt sia fiducioso che la Formula 1 possa organizzare un buon calendario al termine della crisi, dubita che la gente vorrà partecipare a grandi eventi come un Grand Prix. ” Un altro problema che avremo sarà l’interesse, dato che quando tutto sarà finito, vorranno andare ad una gara? Vorranno andare a una partita? Vorranno andare a teatro? andare al ristorante o al cinema? “chiede Todt in un’intervista per il portale americano Motorsport.com.

“Quindi dovremo imparare a ricominciare perché al momento siamo tutti confinati”, insiste. D’altra parte, Todt è pronto a ricevere più di una rinuncia dai promotori dei Grand Prix per paura del coronavirus. Il francese pensa che alcuni dei responsabili di questi eventi potrebbero non volere la Formula 1 quest’anno per motivi di sicurezza e pensa che possa succedere. “Può succedere che ci dicano: ‘ Io non voglio, non ho voglia di organizzare un evento .’ In definitiva, possono verificarsi situazioni del genere”, ha detto Todt in conclusione.

Ti potrebbe interessare: Formula 1: Todt non accetta il ritardo del nuovo regolamento fino al 2023

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento