in

Leclerc ha imparato ad avere “più pazienza” alla Ferrari

Charles Leclerc ha riconosciuto che dopo aver completato il suo primo anno con il team Ferrari è un pilota molto più paziente

Charles Leclerc
Charles Leclerc

Charles Leclerc ha riconosciuto che dopo aver completato il suo primo anno con il team Ferrari è un pilota molto più paziente. Il monegasco riconosce di sentirsi più tranquillo al volante e assicura che non cambierà nulla della sua prima stagione a Maranello. Leclerc ha vissuto uno strano momento di impazienza nel 2019, soprattutto all’inizio della stagione, dove ha commesso errori a Baku e nella gara di Monaco. Tuttavia, assicura che ora ha più pazienza e che, nonostante abbia vissuto momenti difficili, non vuole cambiare nulla dal suo anno di debutto nella Scuderia del cavallino rampante.

Charles Leclerc ha riconosciuto che dopo aver completato il suo primo anno con il team Ferrari è un pilota molto più paziente

“Ho imparato ad avere pazienza. Penso che sia stato difficile per me mantenere la pazienza in passato. Con la Ferrari ho imparato ad averla. Devi imparare dai migliori come Seb e il team. Tutto richiede tempo e devi essere meno impaziente”, ha detto. Leclerc ha dichiarato in una domanda e risposta dal team Ferrari.

“È fantastico essere un pilota Ferrari. Anche se è passato un anno, ogni volta che indosso la tuta rossa è un momento molto speciale. Non cambierei nulla. Ho fatto degli errori ma ho imparato da loro e mi hanno reso la persona che sono adesso “. Leclerc sostiene di aver sofferto molto per la sua seconda e, finora, ultima vittoria in Formula 1 al GP d’Italia del 2019. Il Monegasco ha dovuto correre con molta pressione dopo aver fatto il suo pit stop, dato che aveva Lewis Hamilton e Valtteri Bottas dietro di lui durante la seconda metà della gara.

Nonostante le difficoltà è riuscito a trattenere i due piloti Mercedes e a dare alla Ferrari la vittoria in casa, la prima dal 2010. L’ultimo a farlo è stato Fernando Alonso, anche lui nella sua stagione d’esordio con la scuderia italiana. “L’anno scorso a Monza è stato molto difficile. Valtteri e Lewis erano dietro di me. C’era molta pressione perché dovevamo vincere con la Ferrari e avevamo l’intero paese alle spalle. Alla fine l’abbiamo fatto, ma c’era molta pressione ” , ha detto Leclerc.

Ti potrebbe interessare: Leclerc, Norris e Russell protagonisti della prossima gara virtuale ufficiale di Formula 1

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento