in

Kubica: “Oltre ad Alfa Romeo sei squadre erano interessate a me per il 2020”

Robert Kubica rivela che sei squadre di Formula 1 volevano ottenere i suoi servizi per la stagione 2020

Kubica Alfa _ 5

Robert Kubica rivela che sei squadre di Formula 1 volevano ottenere i suoi servizi per la stagione 2020. Ovviamente, ammette di aver optato per l’Alfa Romeo a causa della libertà che gli hanno offerto di competere anche in altre categorie come ad esempio la DTM.

“Ero consapevole che c’erano voci che mi collegavano a Haas o Racing Point. Ci sono state conversazioni con quelle squadre, anche se in realtà sei squadre hanno mostrato interesse ad avermi nei loro ranghi nel 2020, per ruoli diversi”, rivela Kubica. “Il motivo principale per cui ho optato per l’Alfa Romeo è stato perché mi hanno dato l’opportunità di combinare il ruolo di collaudatore con la possibilità di competere in altre categorie”, ha aggiunto.

“In base alle normative vigenti, i collaudatori non hanno quasi alcuna possibilità di guidare la macchina in pista. Tuttavia, Alfa Romeo mi ha offerto di fare parecchi test sulla macchina e mi ha dato l’opportunità di competere in un’altra categoria per costruire un futuro lì “, spiega. Kubica afferma anche che il suo ruolo in Alfa Romeo è molto diverso da quello che ha avuto l’anno scorso, quando correva per la Williams. Al pilota polacco mancherà di correre nel 2020, ma spera di rimanere attivo nel DTM quando le gare torneranno.

“È vero, ho già 35 anni, ma per otto anni sono stato lontano dalla competizione e mi mancava molto. Guidare un’auto di Formula 1 ti dà una sensazione speciale e, senza dubbio, gare e prove sono due cose diverse. Il mio ruolo quest’anno e il modo in cui guido la macchina non sono gli stessi dell’anno scorso “, ha aggiunto. “Tuttavia, questo nuovo accordo mi ha dato l’opportunità di continuare in Formula 1 e guidare una delle migliori auto da corsa del mondo. Il lato negativo è che non gareggerò in F1 e che non sarò in grado di fare ciò che mi piace di più.”