in

Anche Marelli dice stop alla produzione in USA

Marelli ha dichiarato lunedì che sospenderà le operazioni in molti dei suoi stabilimenti nordamericani a causa della crisi del COVID-19

Marelli
Marelli

Il fornitore globale di auto Marelli ha dichiarato lunedì che sospenderà le operazioni in molti dei suoi stabilimenti nordamericani a causa della crisi del COVID-19. La decisione arriva in quanto quasi tutti gli impianti di assemblaggio automobilistico nordamericano dei suoi clienti hanno chiuso. “La dirigenza di Marelli ha preso la difficile decisione di sospendere temporaneamente le operazioni di produzione in molti dei suoi stabilimenti nordamericani”, afferma la nota. “Le chiusure avverranno in modo sfalsato, con la durata complessiva da valutare ogni pochi giorni. In alcuni casi, le operazioni potranno continuare su scala ridotta per allinearle alle esigenze dei clienti.”

Marelli è un fornitore globale leader nel settore automobilistico con sedi in 24 paesi. I prodotti dell’azienda comprendono illuminazione automobilistica, propulsione ed esperienza interna, compresa l’elettronica. La Marelli è stata fondata l’anno scorso quando Fiat Chrysler Automobiles ha venduto la sua unità di parti Magnetti Marelli alla giapponese Calsonic Kansei con un accordo del valore di $ 6,5 miliardi .

“La società è pronta ad apportare le modifiche operative necessarie per soddisfare sia la salute che il benessere dei propri dipendenti, soddisfacendo al contempo le esigenze dei clienti”, afferma la dichiarazione Marelli. Prima della decisione, il fornitore ha apportato diverse modifiche operative, come l’implementazione di riunioni virtuali, il social distanza e il lavoro da casa, ove possibile.

Molti fornitori stanno prendendo la stessa decisione dell’industria inattiva della produzione a seguito della diffusione del virus. I principali fornitori che hanno tagliato la produzione includono la tedesca Bosch e Continental. Altri dovrebbero seguire. Dana Inc. e Lear Corp. operano ma monitorano continuamente la situazione COVID-19. Non è noto quando Marelli riaprirà le sue attività. La società non ha avuto ulteriori commenti oltre alla sua dichiarazione. Diversi stati, tra cui il Michigan e l’Ohio, hanno ordinato a tutti i lavoratori non essenziali di rimanere a casa per arginare la diffusione del virus.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento