in

Ora è ufficiale: i GP di Olanda e Spagna sono stati rinviati

È quindi ufficiale che i Gran Premi di Olanda e Spagna sono rinviati. Pare quindi sempre più plausibile l’ipotesi di avviare il campionato a Baku

Sebastian Vettel _ 4

Si sapeva già che l’annullamento del Gran Premio di Australia avrebbe portato alla defezione di altri Gran Premi successivi a quello che si sarebbe dovuto realizzare all’Albert Park di Melbourne. Dopo il già noto rinvio di Australia, Cina, Bahrain e Vietnam, non si correrà in Olanda e Spagna. La motivazione è sempre la stessa: legata all’emergenza Coronavirus. È sicuramente una defezione molto importante per il Gran Premio di Zandvoort, in Olanda, che si apprestava a ritornare nel calendario della Formula 1 il 3 maggio dopo una pausa che durava ormai dal lontano 1985.

La settimana successiva si sarebbe dovuto correre in Spagna, a Barcellona, e successivamente il 24 maggio a Montecarlo che come precisato dall’organizzazione ha cancellato il suo Gran Premio. Ma ne parliamo in un altro articolo.

Decisione condivisa

Anche in questo caso si tratta di una decisione condivisa da Formula 1, FIA e i rispettivi promoter dei tre Gran Premi “al fine di garantire la salute e la sicurezza di tutto il personale viaggiante, dei tifosi e dei partecipanti al campionato di Formula 1. È questa la nostra principale preoccupazione” hanno dichiarato le entità coinvolte. In ogni caso il comunicato aggiungeva che tutte le gare rinviate potranno essere inserite in calendario più avanti nel corso della stagione. Un dato interessante arriva comunque sul possibile avvio reale del campionato che comunque potrà cominciare soltanto quando la situazione sarà sicura per tutti probabilmente “dopo il mese di maggio” viene scritto sul comunicato diffuso. La situazione viene infatti costantemente monitorata.

Parabolica a Zandvoort
La nuova parabolica a Zandvoort

Come già anticipato, la prima data utile dopo il mese di maggio è quella relativa al Gran Premio di Azerbaijan a Baku, in programma attualmente il prossimo 7 giugno. Chiaramente la decisione porta al rinvio delle gare di Formula 2 e Formula 3.

“Stiamo considerando nuove date se la situazione dovesse migliorare. Annulliamo quindi le attività di Formula 2 e Formula 3, a cominciare dai test di aprile a Barcellona per la Formula 2 e a Budapest per la Formula 3. È annullata anche la due giorni di test di Barcellona per entrambe le categorie, al momento fissata a fine maggio”.