in

Coronavirus: previsto anche il sequestro dell’auto

Le sanzioni per chi non rispetta il decreto s fanno più dure

Coronavirus sequestro auto

Delle segnalazioni pubblicate su Internet riportano che alcuni automobilisti si sono visti sequestrare la propria auto perché non hanno rispettato le misure di restrizione imposte dal Governo italiano per scoraggiare la diffusione del coronavirus. In particolare, queste riportano che bisogna circolare soltanto per necessità e per giusta causa.

L’avvocato Luca Procaccini afferma che il sequestro dell’auto imposto dai giudici è possibile. In particolare, egli ha dichiarato: “È come cogliere sul fatto un ladro che ruba in casa con attrezzi da fabbro. In questo caso, quelli che sono ordinari strumenti da lavoro diventano strumenti per commettere un reato, e quindi vengono sequestrati. Per analogia, se il magistrato ritiene che l’auto o la moto vengano utilizzati per commettere un reato, ne dispone il sequestro“.

Coronavirus sequestro auto
Coronavirus, il decreto prevede anche il sequestro della vettura se non si rispettano le restrizioni

Coronavirus: alcuni automobilisti si sono visti sequestrare la propria auto

Alfonso D’Avino, procuratore della Repubblica di Parma, ha inviato una direttiva alle forze dell’ordine per interpretare il decreto coronavirus. Alla Gazzetta di Parma, D’Avino ha affermato: “Il sequestro del mezzo va applicato nei casi obiettivi di spostamento illecito, qual è certamente lo spostamento fuori comune per il quale la persona non fornisce una giustificazione in linea con l’obiettivo della legge”.

Il procuratore ha concluso dicendo: “In questi casi, poi, per evitare aggravi per l’erario, il mezzo sarà affidato alla stessa persona, che dovrà ritornare da dove era partito e tenere auto o moto a disposizione dell’autorità giudiziaria“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento