in

Coronavirus: ecco i nuovi orari per meccanici e gommisti

I gestori delle officine dovranno far rispettare le norme previste dal decreto

Coronavirus nuovi orari meccanici gommisti

Il Governo italiano ha messo a punto il Decreto Cura Italia per riuscire a limitare quanto più possibile i danni causati dalla diffusione del coronavirus nel nostro Bel Paese. In seguito alla firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il decreto è stato ufficialmente attivato.

Tra i vari ordinamenti previsti dalla nuova normativa, ci sono anche alcune restrizioni che obbligano tutti gli esercizi commerciali (ad eccezione di farmacie e parafarmacie) a rispettare i nuovi orari di apertura e chiusura. Tra questi ci sono anche i meccanici e i gommisti e in generale tutti coloro che prestano il proprio servizio al pubblico.

Coronavirus nuovi orari meccanici gommisti
Coronavirus, i nuovi orari dovranno essere rispettati per non incorrere in sanzioni

Coronavirus: il Decreto Cura Italia introduce dei nuovi orari per le officine

Secondo il Decreto Cura Italia, d’ora in poi le officine dovranno rispettare il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 19:00 e la domenica con chiusura obbligatoria entro le 15:00.

I gestori delle officine, inoltre, dovranno fare in modo che non si creino affollamenti all’interno dell’esercizio, di assicurare almeno 1 metro di distanza tra una persona a l’altra e di provvedere alla sanificazione e alla disinfezione del posto di lavoro.

Ovviamente, come previsto dal decreto, chi non rispetta queste norme verrà sanzionato. In molti sperano che tutto il lavoro perso in questi mesi potrà essere recuperato ad ottobre con le varie revisioni ed operazioni di manutenzione da effettuare.

In un recente articolo abbiamo visto che il Decreto Cura Italia ha posticipato anche le scadenze di patenti e revisioni. Nel primo caso sono coinvolte tutte le auto che avrebbero dovuto essere revisionate entro il 31 luglio 2020 e che adesso potranno circolare sulle strade fino al 31 ottobre.

Nel secondo, invece, tutte le patenti con scadenza dopo il 17 marzo saranno prorogate automaticamente al 31 agosto. Come nel caso di meccanici e gommisti, queste misure sono state applicate per scongiurare gli assembramenti presso le motorizzazioni e i centri di revisione.