in

Ecclestone vorrebbe Flavio Briatore alla guida della Ferrari

Bernie Ecclestone suggerisce all’amico Flavio Briatore di diventare il numero uno della Ferrari

Flavio Briatore

Bernie Ecclestone è stato rintracciato dal Daily Mail in vista della stagione di Formula 1 2020, l’ex capo della Formula 1 aveva alcune cose interessanti da dire e ha ancora una volta sorpreso tutti suggerendo al suo amico Flavio Briatore di guidare la Ferrari. La squadra italiana ha avuto un periodo difficile negli ultimi dieci anni e mezzo. Dopo l’incredibile serie di vittorie in campionato nell’era di Michael Schumacher dal 2000 al 2004, la scuderia del cavallino rampante ha vinto solo il titolo di piloti di Formula 1 del 2007 con Kimi Raikkonen e il campionato costruttori di F1 un anno dopo.

Bernie Ecclestone suggerisce all’amico Flavio Briatore di diventare il numero uno della Ferrari

Dal 2008 non ci sono stati titoli di F1 per la Ferrari. Anche con un’auto molto forte lo scorso anno, grazie a una stagione disseminata di errori da parte del team e a causa della faida tra i piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc, si è rivelato non essere un anno molto buono per il cavallino rampante in quella che è stata la prima stagione di Mattia Binotto da capo squadra. Alla domanda se Binotto fosse l’uomo giusto per guidare la squadra più famosa dello sport, Ecclestone ha risposto: “No, è un ingegnere. Hanno bisogno di qualcuno lì dentro che possa far capire alle persone che quando dice qualcosa bisogna fare come dice lui.”

“Avrei voluto Flavio Briatore a guidare la Ferrari. Flavio avrebbe fatto quello che ha sempre fatto con Benetton e Renault: avrebbe rubato le persone migliori da altre squadre. Il problema è che alla fine Flavio avrebbe lasciato che la gente pensasse che la Ferrari gli appartenesse “, ha predetto l’amico di lunga data di Flavio Briatore.

A parte di Flavio Briatore, Ecclestone ha parlato anche del grosso problema che rimane irrisolto a Maranello, cioè il rapporto tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Ecclestone ha detto della situazione: “Sebastian ha fatto un lavoro di merda e gliel’ho detto. Ha finito dove si meritava [quinto]. La Ferrari ha favorito Charles Leclerc, al 100 per cento. Quando in Ferrari si innamorano di un pilota è difficile per l’altro ragazzo. Sono successe molte cose contro Sebastian.

“Penso che abbiamo visto il meglio di Leclerc. Ha fatto bene e continuerà a farlo ma non credo che vedremo nulla di spettacolare. Quanto successo in Canada ha turbato Sebastian. Pensava che la Ferrari avrebbe dovuto sostenerlo di più. Ha ragione ”, ha insistito il miliardario in pensione che considera Seb come uno dei suoi amici in Formula 1.

Ti potrebbe interessare: Ecclestone: ‘Le squadre devono fare causa alla FIA per l’accordo con la Ferrari’