in

Il Consiglio Mondiale difende “all’unanimità” la FIA sul caso Ferrari

Il World Motoring Council si è riunito a Ginevra dando pieno appoggio alla FIA sul caso Ferrari

Ferrari
Ferrari

Alla fine della preseason 2020, la FIA ha emesso la decisione finale, che era segreta, sulla legalità del motore Ferrari della scorsa stagione. I sette team rivali della Ferrari si sono lamentati e ora il Consiglio mondiale sostiene all’unanimità la procedura della FIA e del suo presidente. Oggi il World Motoring Council si è riunito a Ginevra – come avviene regolarmente – e ha espresso la sua posizione dando pieno appoggio alla FIA e al suo Presidente, Jean Todt. Il Consiglio è l’organo più potente della FIA e ha membri rappresentativi da diverse parti del mondo, come uno dei suoi vice presidenti, lo spagnolo Carlos García Fuertes. Il presidente è Jean Todt.

Tra le molte decisioni che il Consiglio ha preso oggi, all’interno di quelle relative alla Formula 1, una è stata data a favore della FIA che ha deciso di mantenere la segretezza sul verdetto della legalità dell’unità di potenza Ferrari utilizzata durante la stagione 2019. “Il Consiglio mondiale ha espresso unanime sostegno al presidente della FIA e al dipartimento tecnico della FIA sulla gestione del caso e si oppone con veemenza a qualsiasi commento che abbassi la reputazione e l’immagine della FIA e del campionato mondiale di Formula 1″.

Ti potrebbe interessare: FIA: “Non ci sono prove che la Ferrari abbia barato”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento