in

Berger: “Il ruolo di Binotto è un problema per la Ferrari”

Secondo l’ex pilota di F1 Gerhard Berger, la Ferrari deve dividere i molti compiti del caposquadra Mattia Binotto

Mattia Binotto

Secondo l’ex pilota di F1 Gerhard Berger, la Ferrari ha un chiaro problema che deve risolvere se vuole che la squadra sia di nuovo campione. Deve dividere i molti compiti del caposquadra Mattia Binotto tra più persone. L’anno scorso Binotto ha assunto il ruolo di capo squadra di Maurizio Arrivabene, che dopo quattro anni non era ancora riuscito a far vincere un titolo alla Ferrari. Binotto è stato direttore tecnico della scuderia per diversi anni sotto Arrivabene. E così nel 2019, dopo aver avuto il ruolo di Arrivabene, ha assunto un doppio ruolo all’interno del team, che, secondo Gerhard Berger, si è rivelato troppo pesante per il tecnico svizzero.

Berger non vede i piloti Ferrari Sebastian Vettel e Charles Leclerc tra i favoriti per il titolo mondiale nel 2020. “Binotto è super gentile. Ha lavorato sulla mia macchina molto tempo fa. Lo apprezzo molto, ma per il modo in cui è strutturata la Formula 1 vedo un vantaggio di Red Bull e Mercedes “, ha dichiarato l’austriaco a GPUpdate.net. L’attuale boss DTM, che ha guidato per la Scuderia in totale sei stagioni, afferma che è meglio che Binotto trasferisca parte del suo lavoro a qualcun altro nella squadra.

“Personalmente credo che non funzioni se qualcuno si occupi della gestione del team, della tecnologia e della politica. In altri team questi ruoli per lo più sono divisi tra tre persone diverse. Di solito c’è un importante ingegnere o designer come Adrian Newey alla Red Bull o Andy Cowell alla Mercedes. Poi c’è qualcuno che gestisce l’intera operazione. Christian Horner, per esempio, lo fa perfettamente. E infine c’è qualcuno che parla di politica e strategia. Cioè con Mercedes, Toto Wolff e con Red Bull, Helmut Marko. Invece Ferrari tutto ciò lo fa in un ruolo. Non vedo come sia possibile una cosa del genere. ”

Binotto è più strettamente coinvolto nello sviluppo della vettura da F1 rispetto agli altri capi squadra. Precedentemente era diverso in Ferrari, Berger lo sa. “Se guardi al periodo di maggior successo della Ferrari, puoi vedere che ci sono stati anche tre personaggi in questi ruoli ne: Jean Todt, Ross Brawn e Rory Byrne. Inoltre, c’era Michael Schumacher. Ciò che Helmut Marko o Toto Wolff fa, corrisponde al ruolo di Todt a quel tempo. Byrne era l’ingegnere e il team manager per l’intera storia era Brawn “.