in

Alonso scansa le polemiche: in Ferrari divideva i premi con i meccanici

Alonso è stato accusato da Stoffel Vandoorne di essere profondamente egoista. L’asturiano ha rimandato le accuse al mittente indicando il suo periodo in Ferrari quando divideva il premio con i meccanici

Fernando Alonso Ferrari

Non è raro tacciare Fernando Alonso con aggettivi poco simpatici. Le ultime notizie parlano di accuse di un non velato egoismo. Ma l’asturiano non ci sta a sentirsi considerato un egoista. A definirlo tale ci ha infatti pensato il suo ex compagno di box e di team, Stoffel Vandoorne. Fernando ha infatti condiviso con Vandoorne l’avventura in McLaren tra le stagioni 2017 e 2018. Vandoorne non ci ha pensato un attimo nell’affermare che Fernando Alonso, secondo lui, poteva ottenere qualunque cosa dal blasonato team di Woking.

Il periodo a Maranello

La risposta di Fernando Alonso non si è fatta attendere. L’ex pilota della Ferrari ha ricordato proprio il suo periodo a Maranello, utilizzandolo per difendersi dalle accuse mosse da Vandoorne. Ecco le sue parole rilasciate a F1 Racing: “Ho ascoltato certe parole di chi mi ha definito egoista. Ma non mi sento egoista. Ad esempio in Ferrari, ma anche in altri team, ho sempre condiviso il mio premio con tutti i miei meccanici. Ho sempre pensato che ottenere un podio o una vittoria non era solo merito mio ma piuttosto merito di un corretto lavoro di squadra. Se vincevo ad esempio 30.000 dollari li condividevo sempre con tutta la mia squadra”.

Fernando Alonso saluta Sergio Marchionne

Un’ammissione molto interessante quella di Fernando Alonso. Lo spagnolo poi ci ha tenuto a diffondere qualche frecciatina, in riferimento ad alcuni confronti diretti vinti durante tutta la sua carriera. “Io quando comincio un progetto voglio impegnarmi al 100% con il team che mi accoglie. Sono capace di dedicare tutto me stesso alla squadra e ai ragazzi e sento che lo apprezzano. Non sono mai stato egoista. O è forse perché spesso sono stato più veloce dei miei compagni di squadra? Per questo non posso chiedere scusa a nessuno”.

Va ricordato infatti che nel 2018 Alonso, durante la sua ultima stagione di Formula 1 con la McLaren, ha sempre sopravanzato Vandoorne in qualifica. Durante tutti gli appuntamenti.