in

Ferrari fa firmare Arthur Leclerc per la sua accademia di piloti

Il fratello di Charles Leclerc, Arthur, è stato iscritto alla Ferrari Driver Academy

Charles e Arthur Leclerc
Charles e Arthur Leclerc

Il fratello di Charles Leclerc, Arthur, è stato iscritto alla Ferrari Driver Academy e si unirà a Prema Powerteam nel Campionato Europeo Formula regionale per il 2020. Charles Leclerc si è fatto strada tra i ranghi della FDA quando ha firmato nel 2016, vincendo i campionati in GP3 e Formula 2 prima di debuttare con Sauber in Formula 1 nel 2018, e poi alla Ferrari nel 2019.

E ora anche il fratello Arthur Leclerc potrebbe seguire le sue orme. Il giovane pilota infatti ha firmato con l’Accademia piloti della Ferrari dopo aver ottenuto una vittoria e sette podi nella F4 tedesca.
Dopo aver firmato con Prema, ha dichiarato: “Sono davvero felice di annunciare che guiderò in Formula Regional con uno dei migliori team delle serie junior. “Ho fatto il mio primo test in monoposto con Prema due anni fa e ho sempre sognato di correre con loro.

“Questa grande opportunità ha un’altra grande opportunità per me, poiché sono orgoglioso di annunciare che mi unirò alla Ferrari Driver Academy. “Sono molto grato per il supporto e la fiducia che mi è stata data. Non vedo l’ora di tornare al posto di guida. ”

Il team principal Angelo Rosin ha aggiunto: “Non vediamo assolutamente l’ora di averlo nel nostro pool di talenti. Nelle prime fasi della sua carriera ha sfruttato al massimo le sue possibilità di correre, quindi siamo fiduciosi sul potenziale per il 2020, soprattutto dato che lo abbiamo visto esibirsi come concorrente. “È un’eccezionale aggiunta al team e dalla nostra parte siamo determinati a lavorare il più duramente possibile per fare la differenza per i nostri piloti.”

Ti potrebbe interessare: Ferrari punterà tutto su Leclerc e non ingaggerà Hamilton per Domenicali

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento