in

Alfa Romeo Racing: nuovo logo per la stagione 2020

La partnership con Orlen porta a un cambio di logo

Alfa Romeo Racing

Con la stagione 2020, PNK Orlen affiancherà Alfa Romeo Racing in qualità di main sponsor. A poche ore dall’annuncio della partnership, la scuderia di Formula 1 ha presentato a tifosi e media il nuovo logo che accompagnerà prossimamente in pista Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi.

Una “impronta” inedita, il risultato di una fusione tra il marchio del Biscione e quello dell’azienda polacca. In aggiunta, le novità riguarderanno pure altri aspetti, poiché lo stesso presidente di Orlen, Daniel Obajtek, ha ribadito che il partner sarà presente pure sulla livrea della futura macchina da corsa: rosso e il bianco costituiranno le tinte preponderanti.

Alfa Romeo Racing: come si tradurrà la partnership con Orlen

La società dell’Est Europa ha confermato il buon esito dei negoziati attraverso un comunicato diramato negli scorsi giorni. Fieramente le parti rendevano nota la sinergia sottoscritta, in virtù della quale Alfa Romeo Racing apporta importanti cambiamenti pure alla squadra. Come parte della cooperazione, Robert Kubica garantirà il suo contributo.

La scritta Orlen apparirà nella verniciatura delle auto e della tuta del team. E il nome della divisione verrà impiegato nella gestione dei media ufficiali di Orlen Alfa Romeo Racing. Un’inedita area interessata sarà la formazione dei giovani presso la Karting Academy gestita da Sauber Motorsport.

Nello sport, alla pari degli affari, la coerenza è fondamentale, spiega Daniel Obajtek, CEO (Chief Executive Officer) e numero uno del consiglio di amministrazione di PKN Orlen. Quando lo scorso anno hanno sostenuto il ritorno di Robert Kubica in Formula 1, sapevano di creare la storia dello sport, ma stavano anche aprendo un nuovo capitolo nella storia del brand.

Il campionato precedente è andato oltre le loro aspettative, in termini di benefici ottenuti grazie alla presenza nelle gare più prestigiose del mondo. Il valore del logo ha superato dopo 16 gare i 110 milioni di zloty polacchi (circa 26 milioni di euro al cambio attuale). Hanno, inoltre, aumentato in misura rilevante i profitti della rete di vendita al dettaglio.

La costruzione della riconoscibilità globale del marchio ha peraltro consentito di avviare il processo di co-branding, in base al quale tutte le filiali europee della rete opereranno sotto un unico segno distintivo. Per via dell’accordo hanno una tradizione e una storia enorme. Robert Kubica, tra i driver più veloci in circolazione, rimane l’ambassador dell’impresa.

Kubica: il contributo effettivo alla scuderia italo-elvetica

La collaborazione con PKN Orlen – ha aggiunto Robert Kubica – è andata bene finora, perciò proseguiranno dunque la prossima stagione. Cominciano un capitolo inedito della sua carriera mentre si unisce ad Alfa Romeo Racing.

Questa compagine occupa una posizione speciale nel suo cuore ed è felice di vedere ancora oggi alcune delle persone lasciate nella stessa sede di Hinwil 10 anni fa. Allora in Sauber, lo supportava la BMW. Il tempo e le circostanze sono naturalmente differenti, ma è convinto: troverà la determinazione e fame necessari a tagliare i traguardi prefissati. Frutto dell’esperienza maturata, confida di cogliere le opportunità incontrate.

Il pilota di Cracovia ha realizzato il sedile per la C39, stilando poi il programma completo con i dirigenti. Nel corso dell’anno appena cominciato scenderà sul circuito per cinque sessioni di prove libere del venerdì, prendendo il posto di uno dei due titolari. Oltretutto, in virtù dello sponsor connazionale all’Alfa, Kubica probabilmente testerà la vettura in una delle sei giornate di test invernali sul tracciato di Barcellona. 

Il logo dell’aquila (simbolo di PNK Orlen) apparirà nelle vetture della squadra, tra cui l’ala posteriore e anteriore, Halo, specchi e baccelli laterali. Sarà inoltre visibile sul petto e nella posizione posteriore della tuta da pilota e in tre punti sui caschi di ciascun conducente.

Peraltro, adornerà l’abbigliamento dei meccanici e del personale, nonché sui trasportatori, sull’interno del garage e sul camper. L’intesa prevede anche un maggiore coinvolgimento di piloti e membri della scuderia alle manifestazioni e alle attività di PNK Orlen; in particolare il sostegno del più grande evento automobilistico in Polonia, Verva Street Racing, organizzato dalla compagnia.

Alfa Romeo Racing: testa al futuro

Nell’ambito della partnership, tre promettenti driver polacchi si uniranno alla ORLEN Karting Academy gestita da Sauber Motorsport, il gestore di Alfa Romeo Racing in Formula 1. Una continuazione del movimento iniziato nel 2018, mirato a selezionare e formare i successori di Kubica. La società è un alleato strategico delle serie polacche di kart e nel 2020 circa 200 concorrenti prenderanno parte a tali campionati nazionali, tra cui 30 prospetti reclutati per la Orlen Team Academy.

Stando all’analisi di efficacia mostra la militanza di Robert Kubica negli ultimi dodici mesi ha condotto all’aumento del numero di spettatori della Formula 1 di più del 630% in Polonia. La ricerca ARC Market e Opinion attesta il sensibile incremento della consapevolezza del brand Orlen come sponsor di Robert Kubica con il passare dei mesi.

Nella stessa ricerca, un quinto degli intervistati polacchi ha dichiarato che, a causa del supporto di Robert Kubica, usano più spesso l’offerta della stazione Orlen. Ciò si è tradotto in un boom della domanda al dettaglio.

L’utile operativo nel suddetto segmento relativo al trimestre gennaio-marzo 2019 è cresciuto di 600 milioni di zloty polacchi (poco meno di 142 milioni di euro) in confronto allo stesso periodo del 2018. La vendita di carburanti ha registrato un +4% dell’intero Gruppo e la stessa vendita di non carburanti, ovvero i prodotti di ristorazione, è schizzata in alto in modo significativo.

PNK Orlen: la storia e i successi

PKN Orlen è leader nel mercato dei carburanti e dell’energia e la più grande realtà dell’Europa centrale e orientale, quotata in classifiche quali Fortune Global 500, Platts TOP250 e Thompson Reuters TOP100. È attivo in 6 mercati nazionali: Polonia, Repubblica Ceca, Germania, Lituania, Slovacchia e Canada.

Un’infrastruttura integrata all’avanguardia è in grado di elaborare oltre 35 milioni di tonnellate di vari tipi di petrolio greggio all’anno, commercializzando la sua merce ricorrendo alla più estese rete della regione CEE di oltre 2.800 moderne stazioni di servizio. L’offerta di PKN ORLEN comprende oltre 50 prodotti petrolchimici e di raffinazione di alta qualità venduti in oltre 90 Paesi in tutto il mondo in 6 continenti.

PKN Orlen, come se ciò non bastasse, è il più grande produttore di elettricità industriale polacco con una capacità di 1,9 GWe. Nel settore minerario, le risorse di petrolio e gas (2P) ammontavano alla fine del 2018 a oltre 211 milioni di BEP (barili equivalenti di petrolio).

Riconosciuto nella recente era come il marchio più prezioso in Polonia, è l’unico colosso della regione ad aver ricevuto sei volte il prestigioso titolo di The Most Ethical Company di fila dall’American Ethisphere Institute.