in ,

Auto precipita sulla casa: chi paga?

La Rc auto risponde per danni a cose e persone: incluse le abitazioni

Auto precipita sulla casa: chi paga? La domanda nasce da un episodio di cronaca. Di recente, una vettura dalla strada è caduta su un’abitazione. Risposta: paga la Rc auto. Il guidatore è coperto dalla polizza assicurativa. Sia per danni a cose e abitazioni sia per le lesioni fisiche a terzi.

Auto precipita sulla casa: tutti coperti

Come spiega l’Ania (Associazione assicurazioni), l’obbligatorietà dell’assicurazione Rc auto (responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore) è stabilita da una norma di legge. Bisogna pensarlo anche come una garanzia sociale che garantisce il diritto al risarcimento per chi subisce il danno. È impossibile immaginare una società moderna senza l’obbligo di assicurazione per i veicoli a motore circolanti. Infatti la polizza Rca offre alla persona che arreca danno a terzi la copertura economica per il risarcimento del danno provocato. In definitiva, il fatto di essere assicurati è una garanzia per tutti: sia per chi arreca il danno e deve risarcirlo sia per chi lo subisce e deve essere risarcito. Automobilista e proprietario della casa.

Rc auto: con un massimale

La copertura offerta dall’assicuratore vale solo nei limiti stabiliti dai massimali, oltre ai quali il responsabile risponde con il proprio patrimonio. Il livello minimo di questa soglia è stabilito dalla legge, ma al momento della stipula della polizza si può concordare, con una modesta maggiorazione del premio, un massimale più elevato. C’è un massimale di 6,07 milioni di euro per le lesioni fisiche, a prescindere dal numero delle vittime. E di 1,22 milioni di euro per i danni alle cose, indipendentemente dal numero delle cose danneggiate. Il massimale unico è di 7,29 milioni. Se il danno supera il massimale, l’automobilista sborsa la differenza. Per cui, se il danno alla casa vale 500.000 euro, ci siamo. Se invece è di oltre 1,22 milioni, il resto tocca al guidatore. In caso di evasione assicurativa, il conducente paga tutto.