Maserati, traguardi sempre più ambiziosi dopo un 2014 di successi

Maserati

Il brand Maserati sta vivendo un momento fondamentale della sua storia centenaria. Il marchio, infatti, sta abbandonando a poco a poco la nicchia di mercato delle auto di lusso con l’obiettivo di incrementare, in modo marcato, il numero di unità vendute senza naturalmente snaturare la storia e l’esclusività di un marchio che, insieme a Ferrari, rappresenta l’auto italiana nel mondo.

A fine novembre, Maserati ha raggiunto quota 33 mila unità vendute in tutto il mondo confermando quindi il raggiungimento dell’obiettivo delle 35 mila unità vendute per il 2014, un traguardo che sarà ampiamente superato entro la fine dell’anno.

Il processo di crescita di Maserati, che ha avuto inizio con il debutto della nuova Maserati Quattroporte e dell’inedita Maserati Ghibli e con la presentazione delle prime motorizzazioni a gasolio continuerà. Il prossimo anno sarà il turno del primo SUV dell’azienda, l’attesissimo Maserati Levante che consentirà a Maserati di conquistare un nuovo segmento di mercato.

Grazie ai risultati eccezionali ottenuti nel 2014, Maserati sta già rivalutando gli obiettivi ponendosi un nuovo target. Entro il 2018, infatti, il brand italiano mira a raggiungere quota 75 mila vendite in tutto il mondo. Un traguardo estremamente importante che, considerando le premesse, è sicuramente alla portata delle potenzialità di Maserati che, senza snaturare la sua storia, che proprio quest’anno ha compiuto cent’anni, sta diventando sempre di più una delle protagoniste del mercato delle quattro ruote di tutto il mondo con l’obiettivo di crescere sempre ed in modo sempre più marcato nel corso dei prossimi anni.