Maserati, dal 2015 calo nella produzione di auto a Modena

Maserati Modena calo produzione 2015

A partire dal 2015, Maserati avrà un netto calo nella produzione di auto, con la direzione aziendale che ha definito i piani per l’anno nuovo con ben 400 vetture in meno.

Timore per i 700 lavoratori in attività allo stabilimento Maserati di Modena, dove dal 2015 si produrranno 400 auto in meno ogni anno. Il rischio, secondo i sindacati, sarebbe infatti quello di un graduale abbandono del sito produttivo.

Secondo la denuncia della Fiom Cgil di Modena, il rischio sarebbe quello di alternare un aumento negli investimenti del Gruppo FCA sugli stabilimenti di Mirafiori e Grugliasco con un calo alla Maserati di Modena, fino al trasferimento definitivo nella provincia di Torino della produzione di auto di lusso: fattore che secondo i sindacati starebbe nelle strategie di Sergio Marchionne.

800 Maserati in meno e 400 Alfa Romeo in più sarebbero le cifre relative allo stabilimento di Modena, dove per il 2015 si prevede così un calo complessivo di 400 auto, per un bilancio negativo che secondo i sindacati non basta per mandare avanti i 700 lavoratori attualmente assunti a Modena.

Per dare risalto all’allarme per i lavoratori Maserati di Modena, con il calo della produzione a partire dal 2015, Fiom si è rivolta verso Cisl e Uil, evidenziando che lo stabilimento è uno dei principali dell’Emilia Romagna e che necessita dunque dell’impegno da parte dei sindacati e delle istituzioni, per la salvaguardia del futuro.

  • wissender

    Non si capiscono i motivi perche ne producono in meno? Non le riuscite a vendere? Come si vuole arrivare ai target lavorando cosi? Per non perdere la fiducia dei italiani in voi, bisogna che vi spiegate.