Pirelli sviluppa Cyber Tyre, pneumatico intelligente con sensore Wifi

Il collegamento digitale tra le varie componenti dell’automobile diventa sempre più fattore di sicurezza e stabilità, negli ultimi anni i nuovi modelli integrano supporti alla guida informatizzati e con automatismi in grado di prevedere e calcolare dinamiche di guida e situazioni di spazio. Dalla Pirelli arriva un’importante innovazione, Cyber Tyre è un pneumatico intelligente, dotato di sensore che legge la strada e invia dati di guida sia al veicolo che al conducente.

Pirelli Cyber Tyre, la gomma auto intelligente

pirelli-cyber-tyre-schrader-pneumatico-intelligente

Pirelli Cyber Tyre viene definita una gomma intelligente, al suo interne troviamo un sensore che riceve dati dal contatto con la strada e invia elaborazioni all’auto per prevenire pericoli e incidenti. Cyber Tyre fornisce informazioni come condizioni della strada, stato della ruota, prestazioni del veicolo, grado di attrito del manto stradale elemento importante in caso di pioggia e fenomeni di galleggiamento. Il sensore che raccoglie queste informazioni è elettronico, grande un centimetro quadrato e si autoalimenta con l’energia emessa dal movimento della ruota. Fornisce informazioni immediate grazie al collegamento wireless con il sistema infotaiment del veicolo, se questo ha degli elementi autonomi di emergenza come frenata assistita, blocco ruote d’emergenza e altro, Pirelli Cyber Tyre è in grado di comunicare subito con questi elementi e accelerare la loro attivazioni prevenendo importanti rischi e incidenti come tamponamenti o slittamenti. Si parla anche della capacità di questo pneumatico intelligente di diminuire la velocità dell’auto in caso di curve pericolose e condizioni di asfalto non favorevoli, si può definire quasi un copilota.

Sviluppo e adozione di Cyber Tyre

Maurizio-Boiocchi-Pirelli

Cyber Tyre è nato dalla collaborazione tra il reparto tecnico di Pirelli Labs e il politecnico di Milano, è stato mostrato in anteprima durante il workshop “Advanced Driver Assistance Control”. L’adozione del nuovo pneumatico intelligente è ancora in fase di studio da parte delle principali aziende automobilistiche ma intanto una prima applicazione sarà dedicata al trasporto commerciale in una versione speciale “CyberFleet“, questo modello oltre a garantire sicurezza nei viaggi tra Europa e Sud America consente la riduzione dei costi di carburante e l’ottimizzazione delle risorse energetiche e tecniche dei veicoli. Chissà come questa innovazione influenzerà la costruzione delle future automobili?