Alfa Romeo Giulietta: nuovo render e anticipazioni sulla prossima generazione

di -

Uno dei progetti più importanti per il futuro di casa Alfa Romeo, in particolare per quanto riguarda il mercato europeo delle quattro ruote è rappresentato dalla nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta, la nuova segmento C della casa italiana che arriverà, per sostituire il modello attuale, nel corso dei prossimi anni. Nonostante non vi siano tempistiche precise per la nuova Giulietta, in rete già da tempo si parla moltissimo di questo progetto che oggi è protagonista di un nuovo render che prova ad anticiparne il design. L’ipotesi stilistica che vi proponiamo in questo articolo è stata realizzata da INDAV Design.

Le soluzioni di design che caratterizzano il render della nuova Alfa Romeo Giulietta proposto in questo articolo sono, chiaramente, ispirate dai nuovi modelli di casa Alfa Romeo ed, in particolare, dall’Alfa Romeo Giulia che, in quanto simbolo della rinascita internazionale del brand, ispirerà tutti i nuovi modelli (6 oltre la Giulia ed il SUV Stelvio) che arriveranno entro il 2020. Al posteriore in particolare, il render propone evidenti punti di contatto con l’attuale generazione della Giulietta che difficilmente verranno riproposti sul modello di nuova generazione.

alfa-romeo-giulietta-back

Nuova Alfa Romeo Giulietta: debutto entro il 2018

Come detto in apertura, per ora Alfa Romeo non ha ancora chiarito con precisione le tempistiche per il debutto della nuova Giulietta. La segmento C di nuova generazione, per di più, non ha ancora una sede di produzione ufficiale. Da tempo, infatti, si parla di un possibile spostamento della produzione della Giulietta da Cassino, dove viene prodotto il modello attuale e dove sono in produzione, dallo scorso anno, Giulia e Stelvio, i primi due modelli del nuovo corso di casa Alfa Romeo. La possibile sede di produzione alternativa allo stabilimento laziale è Pomigliano d’Arco, il sito campano che però necessiterebbe di importanti investimenti di ammodernamento per ospitare il progetto.

Dal punto di vista tecnico, la base della nuova Giulietta sarà una versione accorciata della piattaforma a trazione posteriore Giorgio, punto di partenza della Giulia e dello Stelvio. La nuova generazione della Giulietta punterà, in modo molto forte, sul carattere sportivo del progetto per distinguersi dalle principali rivali, in particolare dalle tedesche, che hanno abbandonato la trazione posteriore in favore della più economica trazione anteriore e propongono soluzioni, per quanto riguarda gli aspetti tecnici e motoristici, sempre meno sportive e sempre più vicine al mercato delle utilitarie.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio è la novità più attesa del 2017 secondo un sondaggio di AutoExpress

La nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta presenterà, anche dal punto di vista dei motori, molti punti di contatto con la Giulia. La gamma delle motorizzazioni diesel, vitale per il successo del progetto in Europa, coinciderà in buona parte. Sotto al cofano della Giulietta potremmo infatti trovare il 2.2 Turbodiesel già visto sulla Giulia nelle varianti da 136 (non disponibile in Italia), 150, 180 e 210 CV. La gamma benzina presenterà, invece, un motore turbo entry level da circa 150 CV oltre al 2.0 turbo da 200 CV già visto sulla sorella maggiore. 

Come detto in precedenza, per il momento la data del debutto della nuova Alfa Romeo Giulietta resta un mistero. Di certo la nuova segmento C sarà sul mercato entro la prima metà del 2020, anno in cui terminerà l’attuale piano industriale di Alfa Romeo e tutti e gli otto modelli in programma saranno sul mercato. La nuova segmento C della casa italiana, da cui deriverà anche un crossover rivale degli attuali C-SUV premium presenti sul mercato, potrebbe essere presentata in pubblico tra il 2017 e l’inizio del 2018 per poi arrivare sul mercato nei mesi successivi. Per il momento non ci resta che attendere ulteriori informazioni sul progetto.

  • Paolo Guidi

    Bella ! ma è un rendering .