Alfa Romeo: il numero dei concessionari ufficiali scende

Alfa Romeo
Nei prossimi anni il numero dei concessionari ufficiali esclusivi a livello mondiale passerà da 450 a 418. Il motivo di questa diminuzione è che solo chi rispetta determinati parametri potra' avere l' onore di vendere le auto marchiate Alfa Romeo

Arriva un’importante indiscrezione dal web per quanto riguarda Alfa Romeo. La pagina ‘Alfa Romeo Project 952’ afferma che nei prossimi anni il numero dei concessionari ufficiali esclusivi di Alfa Romeo passerà da 450 a 418. Il motivo di questa diminuzione è che solo chi rispetta determinati parametri potrà avere l’onore di vendere le automobili marchiate Alfa Romeo. Globalmente comunque la rete dei rivenditori dovrebbe essere ampliata, così come indicato anche ieri dal Presidente di Fiat Chrysler Automobiles John Elkann, che ha espressamente rivendicato l’intenzione dei vertici del suo gruppo di creare una rete di vendita, che sia in tutto il mondo in grado di trasformare il noto brand dell’automobilismo italiano in un marchio globale.

Obiettivo migliorare la rete di vendita trasformando Alfa Romeo in un marchio globale

Questo ovviamente significherà un ampliamento della rete di vendita, ma anche un suo miglioramento. Dunque rivenditori esclusivi del Biscione saranno solo i concessionari che rispetteranno determinati parametri qualitativi e che dunque garantiranno che venga salvaguardato a livello globale il prestigio della gloriosa casa automobilistica di Arese. Ieri il Presidente John Elkann si è lasciato andare ad una serie di rivelazioni molto importanti.  Il Boss di Fca ha ribadito infatti che il suo gruppo ha come obiettivo primario il rilancio della casa di Arese nel mondo dei motori, rilancio che avverrà attraverso le nuove automobili, che saranno tutte straordinarie.

Alfa Romeo Giulia
Nei prossimi anni il numero dei concessionari esclusivi ufficiali di Alfa Romeo a livello mondiale passa da 450 a 418.

Ecco piani del Biscione per il 2017

Dopo Alfa Romeo Giulia, il primo veicolo che arriverà sempre da Cassino e Alfa Romeo Stelvio, del quale ieri vi abbiamo mostrato alcune nuove foto spia provenienti dalla Germania. Questo modello sarà presentato in autunno, la sua produzione comincerà entro fine anno e la sua commercializzazione avverrà entro i primi 3 mesi del 2017. A questo modello seguirà un terzo veicolo, questo, in base a quanto rivelato dallo stesso Sergio Marchionne negli scorsi giorni sarà prodotto sempre a Cassino al pari di Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Al momento è ignoto quale sarà questa nuova automobile.

Per quanto riguarda la berlina Giulia, entro il 2017 si punta a venderne almeno 100 mila unità, mentre per il 2018 l’obiettivo globale rimane quello delle 400 mila immatricolazioni annue. Per fare questo è stato scelto il miglior uomo possibile all’interno di Fiat Chrysler. Ci riferiamo al nuovo amministratore delegato di Alfa Romeo e Maserati, Reid Bigland. L’importante manager è considerato un asso per quello che concerne il rilancio delle vendite, così come dimostrato negli Usa.

 

 

  • light767

    Che possa essere la giulietta il fantomatica nuovo modello per il 2017?

    • Paolo Guidi

      Speriamo aiuterebbe non poco a livello di vendita e poi se arrivasse con le linee che abbiano ammirato nell- ultimo renderne …..

  • umberto

    bene, era ora che capissero che vi sono dei concessionari che non servono a nulla!….. l’Alfa non può essere presentata in maniera non adeguata!