Chrysler Pacifica, la prima ibrida di FCA debutta al Salone di Detroit 2016

In occasione dell’edizione 2016 del Salone dell’auto di Detroit, FCA ha svelato la sua prima vettura ibrida, si tratta del monovolume Chrysler Pacifica che arriverà unicamente sul mercato nordamericano. Il nuovo progetto di FCA segna l’ingresso del gruppo italo-americano nel segmento delle auto ibride che, in futuro, registrerà l’arrivo di nuovi modelli a marchio Alfa Romeo e Maserati come confermato ieri dallo stesso Sergio Marchionne.

La nuova Chrysler Pacifica nasce da una nuova piattaforma che riduce il peso complessivo della vettura di oltre 130 chilogrammi rispetto alla precedente Town and Country, arrivata in Italia con il nome di Lancia Voyager. Il design e gli interni sono ispirati, invece, ad alcune soluzioni estetiche adottate per la Chrysler 200, uno dei modelli di maggior successo del brand negli USA nel 2015. All’interno dell’abitacolo trovano posto il sistema di infotainment Uconnect e l’Active Noise Cancellation che elimina i rumori di fondo.

Chiaramente, l’aspetto più interessante della nuova Chrysler Pacifica presentata in queste ore al Salone dell’auto di Detroit è rappresentato dal sistema di alimentazione ibrido che prevede la presenza di un motore benzina V6 Pentastar da 3,6 litri in grado di erogare una potenza massima di 248 CV con un valore di coppia massima esplicata pari a 311 Nm. Accanto all’unità benzina troviamo un piccolo motore elettrico ed un pacco di batterie agli ioni litio con una capacità di 16 kWh in grado di garantire un‘autonomia di quasi 50 chilometri in modalità elettrica a zero emissioni. La nuova Chrysler Pacifica sarà comunque disponibile anche in una versione più tradizionale con il solo motore benzina V6 Pentastar da 3.6 litri, questa volta capace di erogare una potenza di 291 CV con una coppia massima di 355 Nm.

La nuova Chrysler Pacifica, il primo progetto ibrido del gruppo FCA, sarà disponibile negli USA ed in Canada, dove sarà anche prodotta, a partire dalla seconda metà del 2016. Per il momento non sono ancora noti i prezzi di vendita della versione ibrida che si caratterizzerà, in ogni caso, per alcune personalizzazioni come un’inedita griglia anteriore, cerchi esclusivi ed il logo Pacifica Hybrid. A meno di sorprese, la nuova monovolume ibrida del marchio Chrysler resterà un’esclusiva per il mercato nordamericano, per il quale è stata progettata in modo specifico. Difficilmente, quindi, vedremo la nuova ibrida di casa FCA fare il suo debutto sul mercato europeo.

 Continuate, quindi, a seguirci anche nel corso dei prossimi giorni per ricevere tutti gli aggiornamenti legati ai nuovi progetti ibridi che FCA presenterà sul mercato nel corso del prossimo futuro.

  • ILKönz

    Gli americani li tratta bene, il maglioncino. Mentre in Italia si devono accontentare della Panda a GPL.

    • Maurizio

      Sempre sul pezzo sto Koenz! E tutti gli altri modelli, le hai dimenticati? In caso non avessi capito, il sistema ibrido ci sarà sulla Levante e anche modelli Alfa.

      • ILKönz

        Quale Levante, quella che vogliono costruire con i cassaintegrati di Grugliasco? Quali alfa? quelle rinviate in continuazione?
        Dai basta credere alle favole, siamo grandicelli ormai.