Sud Africa, in un mercato negativo spicca la crescita del gruppo Volkswagen

Avatar photo
Il gruppo tedesco fa registrare un ottimo +34,5% nel mese di ottobre
Gruppo VW cresce in Sud Africa

Di solito l’obiettivo dei media è puntato sui mercati di Stati Uniti, Cina e Unione Europea. Nei destini delle case automobilistiche, però, ce ne sono altri che possono avere forti riflessi, in un senso o nell’altro, a partire da quelli dei BRICS, ovvero i Paesi emergenti.

Tra di essi spicca il mercato del Sud Africa, di cui appunto si parla poco. I dati che arrivano dalla parte inferiore del continente nero, però, andrebbero soppesati con molt attenzione. Si tratta infatti di dati negativi, tali da confermare un momento non proprio esaltante per l’economia globale.

Le vendite di veicoli nuovi nel Paese, infatti, hanno fatto registrare una diminuzione pari ad un paio di punti percentuali nel mese di ottobre, su base annua. Sono infatti 45.445 le unità immatricolate nel corso del mese passato, portando il totale dei primi dieci mesi dell’anno a quota 446.877. Con un miglioramento su base annua del 2,1%.

Volkswagen auto

Anche in questo caso, però gli analisti fanno notare come la dinamica tenda al rallentamento, facendo temere l’apertura di nuovi scenari che potrebbero costringere le case a rivedere le proprie strategie nell’immediato futuro. Una necessità sempre più pressante, per non lasciare spazi aperti agli spifferi di crisi che continuano a fare capolino praticamente in ogni parte del globo, salvo lodevoli eccezioni.

Spicca il risultato del gruppo Volkswagen

Se si sposta l’obiettivo sui risultati messi a segno dalle varie case sul mercato sudafricano, nel mese di ottobre, spicca quello conseguito dal gruppo Volkswagen, che ha collezionato un ottimo +34,5%. Un dato che praticamente surclassato il resto del gruppo, se si pensa che soltanto Suzuki riesce a tenere il passo del marchio tedesco. L’azienda giapponese, infatti, riesce a sua volta a crescere in termini dell’8,9%, provando a sfidare i venti di crisi con un risultato estremamente significativo.

Nessun altro membro della Top 10 di settore riesce a restare in territorio positivo. Se Toyota riesce a limitare i danni, con un regresso pari all’1,1%, come del resto Hyundai (-2,4%), già a partire da Ford la situazione inizia a farsi preoccupante. Il brand di Detroit, infatti, è costretto a lasciare sul campo il 5,7%, potendo comunque rallegrarsi a fronte dei dati terrificanti di Nissan (-27,7% e Haval (-46,6%).

Toyota resta comunque il brand più venduto, riuscendo a cumulare il 27,4% in termini di quota assoluta di mercato. Possono peraltro trarre qualche motivo di rallegramento anche Stellantis, BMW e Chery, che su base annua fanno registrare miglioramenti pari rispettivamente al 38,2%, 24,6% e 5,9%.

La graduatoria per i singoli modelli

Per quanto riguarda i singoli modelli, il primo posto vede la conferma di Toyota Hilux che mantiene facilmente il gradino più alto del podio con una quota del 7,3%, nonostante un calo dello 0,8% su base annuale. Al secondo posto, però, spicca la performance registrata dalla VW Polo Vivo, che vede crescere la sua quota del 44%. A chiudere il podio è la Toyota Corolla Cross, con un +4,3%, mentre si ferma sotto di esso la Ford Ranger (+2,5%) , con il pratico scambio di posizioni rispetto al mese di settembre.

Toyota Hilux

Anche Toyota Hiace può felicitarsi per il mese in esame, se si pensa che ha messo a segno un rialzo pari al 24,8%, tale da consentirgli di arpionare il quinto posso assoluto nella graduatoria. Per quanto riguarda le restanti posizioni della Top 10, riescono a mettersi in evidenza anche la Toyota Starlet (+62,5%) e la VW Polo (+52,7%). Proprio all’11° posto occorre però sottolineare la performance della Chery Tiggo 4 Pro (+23,2%). In crescita anche la nuova Toyota Vitz, ora al 12° posto, la Suzuki S-Presso (+160,2%), la VW Polo Sedan (+116,6%) e la Suzuki Baleno (+110,3%).

I dati in questione saranno sicuramente oggetto di discussione all’interno delle varie case, dove stanno montando le preoccupazioni collegate ad una dinamica di mercato la quale sembra prefigurare tempi difficili per tutti. Il Sud Africa, infatti, non sembra fare eccezione rispetto ad una situazione non ottimale, che sta del resto spingendo molti marchi alla riflessione. A rallegrarsi in questo caso è comunque Volkswagen, ove da tempo aleggiano i timori sulla tempesta perfetta evocata dai sindacati. Che resta però uno spettro dalle parti di Ingolstadt.

Sud Africa Ottobre 2023 – vendite modelli auto:

PosModelOct-23%/22Sep2023%/22PosFY22
1Toyota Hilux3,3107.3%– 0.8%131,6517.1%+ 19.0%11
2VW Polo Vivo2,2805.0%+ 44.0%219,5434.4%+ 10.4%32
3Toyota Corolla Cross2,1004.6%+ 4.3%418,8944.2%+ 62.7%47
4Ford Ranger1,8534.1%+ 2.5%320,4484.6%+ 47.4%23
5Toyota Hiace1,5463.4%+ 24.8%614,5453.3%+ 53.1%611
6Isuzu D-Max1,4643.2%– 18.8%516,2773.6%+ 13.8%54
7Toyota Starlet1,3633.0%+ 62.5%813,5243.0%+ 34.3%89
8Suzuki Swift1,2482.7%– 26.3%713,8903.1%– 5.7%76
9VW Polo1,2352.7%+ 52.7%910,1102.3%– 19.8%108
10Nissan NP2009612.1%– 12.3%1010,8742.4%– 0.9%910
11Chery Tiggo 4 Pro8561.9%+ 23.2%138,1701.8%+ 178.3%13n/a
12Toyota Vitz7791.7%new202,9040.6%new34 –
13Nissan Magnite7151.6%– 2.7%146,9731.6%+ 72.8%16n/a
14Hyundai Grand i107051.6%– 12.5%118,5951.9%+ 97.9%12n/a
15Renault Kwid6611.5%+ 0.9%215,3751.2%– 35.5%1913
16VW T-Cross6411.4%– 0.3%256,2361.4%– 27.9%1812
17Hyundai i206351.4%+ 57.6%394,1070.9%+ 49.5%28n/a
18Toyota Fortuner6291.4%– 25.7%128,8582.0%+ 56.6%11n/a
19VW Polo Sedan6281.4%+ 116.6%50n/an/an/an/an/a
20Mahindra Scorpio Pik Up5651.2%– 9.5%226,9841.6%+ 1.4%15n/a
21Kia Sonet5481.2%+ 51.0%155,2551.2%#VALUE!20n/a
22Renault Kiger5451.2%– 1.3%176,5811.5%– 13.5%1715
23Toyota Urban Cruiser5441.2%– 70.1%234,6461.0%– 68.4%245
24Suzuki S-Presso5361.2%+ 160.2%294,3171.0%– 3.8%27n/a
25Haval Jolion5341.2%– 38.4%187,5391.7%+ 0.8%1414
26Suzuki Ertiga4981.1%+ 85.1%27n/an/an/an/an/a
27Suzuki Baleno4901.1%+ 110.3%305,1911.2%#VALUE!21n/a
28Toyota Corolla Quest4831.1%+ 5.2%195,1011.1%+ 50.2%22n/a
29Haval H64721.0%– 50.6%264,3781.0%+ 29.2%25n/a
30Suzuki Fronx4150.9%new24n/an/anewn/a –
31Suzuki Grand Vitara3730.8%new33n/an/anewn/a –
32Nissan NP300 Navara3540.8%– 30.2%363,8570.9%– 17.7%30n/a
33VW Amarok3520.8%n/a37n/an/an/an/an/a
34Toyota Rumion3430.8%+ 49.1%283,4070.8%+ 1.0%33n/a
35Hyundai Venue3110.7%– 27.8%164,6591.0%– 25.7%23n/a
36Kia Picanto3020.7%– 24.7%423,7530.8%– 39.0%31n/a
37Hyundai H100 Bakkie3010.7%n/a38n/an/an/an/an/a
38GWM P-Series2810.6%– 34.0%313,9500.9%+ 33.8%29n/a
39Toyota Land Cruiser 3002790.6%n/a44n/an/an/an/an/a
40Suzuki Celerio2760.6%+ 0.7%49n/an/an/an/an/a
41Renault Triber2710.6%– 61.6%344,3451.0%– 13.5%26n/a
42Toyota Land Cruiser 70/PU2680.6%n/a323,6940.8%#VALUE!32n/a
43Hyundai Tucson2650.6%n/an/an/an/an/an/an/a
44Chery Tiggo 7 Pro2500.6%– 32.2%41n/an/an/an/an/a
45Ford Everest2500.6%n/a46n/an/an/an/an/a
46Opel Corsa2180.5%n/an/an/an/an/an/an/a
47Toyota Quantum2070.5%n/an/an/an/an/an/an/a
48VW Tiguan1970.4%– 3.0%40n/an/an/an/an/a
49Chery Tiggo 8 Pro1960.4%n/an/an/an/an/an/an/a
50Citroen C31940.4%n/an/an/an/an/an/an/a
  Argomento: 
Share to...