in

Binotto: “Dovrebbero esserci ancora delle modifiche alle regole della F1 nel 2021”

Mattia Binotto ha rivelato che la Ferrari non è ancora convinta al 100% dall’attuale elenco di regole per il 2021

Mattia Binotto

Mattia Binotto ha rivelato che la Ferrari non è ancora convinta al 100% dall’attuale elenco di regole e regolamenti per la stagione di Formula 1 2021. Il team ha votato per la revisione ma vorrebbe ancora vedere altri cambiamenti mentre ci avviciniamo alla loro implementazione. La FIA e la Formula 1 hanno presentato gli ultimi piani per lo shake-up in vista del Gran Premio degli Stati Uniti il 31 ottobre. Dopo l’annuncio ad Austin, i cambiamenti sono stati elogiati dai fan e dai media di tutto il mondo.

Mattia Binotto ha rivelato che la Ferrari non è ancora convinta al 100% dall’attuale elenco di regole per il 2021

Molte squadre, in particolare quelle più in basso nel campionato del mondo, sono state molto favorevoli al piano. Tuttavia, la Ferrari era e rimane una delle squadre dell’attuale campionato che rimangono scettiche. Il capo del team Ferrari Binotto ammette che lui e il suo team vorrebbero vedere altri cambiamenti più avanti.

“È vero che abbiamo avuto i nostri dubbi su diversi punti nei nuovi regolamenti. L’abbiamo espresso molto chiaramente durante le riunioni dei gruppi di lavoro o dei capi squadra. A nostro avviso, dovrebbero esserci ancora dei cambiamenti” Binotto ha dichiarato in un’intervista con Auto Motor und Sport .

“Abbiamo avuto successo con alcune cose. Il sistema di trasmissione e di frenata non sono più parti standard. Le regole per l’aerodinamica offrono ora un po ‘più di libertà. L’ultimo pacchetto su cui è stato votato è stato migliore del primo presentato a noi. Abbiamo votato nel Consiglio mondiale, anche se il pacchetto non ci convince ancora al cento per cento. Il nostro voto non avrebbe comunque avuto importanza.”

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento